USA alzano allerta per viaggi in Uruguay

Pubblicato il 6 agosto 2019 alle 12:19 in USA e Canada Uruguay

FacebookTwitterLinkedInEmailCopy Link

Gli Stati Uniti hanno innalzato il livello di allerta per i cittadini che vogliano viaggiare in Uruguay a causa del crimine, secondo quanto riferito dall’Ambasciata statunitense a Montevideo.

“Il Dipartimento di Stato degli Stati Uniti d’America ha aumentato il livello delle raccomandazioni di viaggio per l’Uruguay dal livello 1, prendere le normali precauzioni previste al livello 2: prestare maggiore attenzione a causa della criminalità” – si legge nella nota dell’ambasciata.

L’ambasciata ribadisce il suo impegno a fornire ai suoi cittadini “informazioni chiare, tempestive e affidabili” sui diversi paesi “in modo che possano essere informati prima di prendere decisioni sui viaggi”.

Nella raccomandazione, il governo del paese nordamericano avverte i suoi cittadini che in Uruguay “i crimini violenti come omicidi, rapine a mano armata, furti di veicoli e rapimenti” sono aumentati, anche nelle aree urbane “frequentate dal personale del governo degli Stati Uniti”.

Inoltre, l’ambasciata USA avverte che nel paese latinoamericano i criminali di solito si muovono in coppia sulle motociclette “per avvicinarsi alle vittime ignare con una pistola per chiedere di consegnare beni ed effetti personali”.

“I criminali armati prendono di mira anche negozi di alimentari, ristoranti, centri finanziari e piccole imprese, in situazioni di cui spesso passanti innocenti sono vittime” – avverte l’ambasciata, che inserisce anche una lista di quartieri di Montevideo dove “non recarsi”, tra questi due storici quartieri italiani della capitale dell’Uruguay, Marconi e Bella Italia.

Già lo scorso dicembre l’ambasciata USA aveva avvisato i cittadini della “pericolosità” di viaggiare in Uruguay d’estate, a causa dell’aumento di rapine, omicidi e furti d’auto durante tutto il 2018.

Dei circa 3,3 milioni di turisti che hanno visitato l’Uruguay nel 2018, poco più di 83.000 provenivano dal Nord America (le statistiche ufficiali del Ministero del turismo non separano gli USA dal Canada), con una spesa a persona di circa 600 dollari durante il soggiorno, che dura, in media, 6 giorni. La stragrande maggioranza dei turisti in Uruguay proviene dall’Argentina (oltre 2 milioni) e dal Brasile (circa mezzo milione), sebbene secondo i dati del ministero del turismo chi spende di più in Uruguay sono i poco meno di 40.000 turisti paraguayani: durante il loro soggiorno spendono oltre 1100 dollari a testa.

 

Scarica l’app gratuita di Sicurezza Internazionale da Apple Store o Google Play

Italo Cosentino, interprete di spagnolo

di Redazione

Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.