Una cellula dormiente di Hezbollah: unità 910

Pubblicato il 6 agosto 2019 alle 11:53 in Iran Medio Oriente USA e Canada

FacebookTwitterLinkedInEmailCopy Link

Secondo quanto dichiarato dal quotidiano israeliano Hareetz e riportato su Al-Arabiya, è stata riscontrata la presenza di un nuovo gruppo armato segreto, noto con il nome di “Unità 910” e legato ad Hezbollah.

In particolare, tale organizzazione stava pianificando attentati terroristici in Europa, America del Nord e Asia Orientale, mentre altre operazioni sono state contrastate in Bolivia, Cipro, Perù, Thailandia e Gran Bretagna. Uno dei peggiori attacchi ad opera di tale organizzazione risale al 18 luglio 2012, quando un kamikaze si è fatto esplodere in un bus diretto all’aeroporto di Sarafovo, a Burgas, città della Bulgaria. Tale attentato causò la morte di 6 persone, 5 turisti israeliani e l’austista di un bus, bulgaro, oltre a circa 30 feriti.

L’Unità 910 è nota altresì con il nome di Organizzazione per il Jihad Islamico, Islamic Jihad Organization (IJO), o Black Ops, ovvero “operazioni segrete”, di Hezbollah. Secondo alcune informazioni rivelate da un ex agente dell’FBI e ricercatore presso il Washington Institute, Matthew Levitt, la IJO è nata nel 2008, in seguito alla morte di un terrorista di Hezbollah, Imad Mughniyeh, cominciando la propria attività per vendicarne l’uccisione. Successivamente, tale gruppo ha continuato ad agire nella cornice della “guerra fantasma” tra l’Iran e l’Occidente, nell’ambito dell’accordo sul nucleare iraniano.

I casi più allarmanti si sono verificati negli USA e in Canada. Secondo alcuni procuratori statunitensi, 2 membri a servizio della IJO, Ali Kourani e Samer Al-Debek, sono stati incaricati, in passato, di condurre attività di sorveglianza “pre-operativa”, per eventuali attacchi ad opera di Hezbollah negli Stati Uniti e a Panama. Le stesse autorità hanno poi affermato che Al-Debel era stato altresì inviato in Thailandia per disattivare un laboratorio di esplosivi di Hezbollah. Ali Kourani aveva, invece, ricevuto il mandato di individuare possibili obiettivi israeliani da colpire a New York, oltre a fornitori di armi.

Secondo quanto riportato, l’Unità 910 potrebbe entrare in gioco nel momento in cui Hezbollah deciderà di affiancare l’Iran in un eventuale conflitto contro gli Stati Uniti. A tal proposito, è stato sottolineato come, durante un interrogatorio dell’FBI a Kourani, quest’ultimo ha dichiarato di essere membro dell’unità 910, una “cellula dormiente”, e tale unità “è controllata dall’Iran”. Inoltre, secondo quando rivelato dallo stesso terrorista, il gruppo fa riferimento direttamente al segretario generale di Hezbollah, Hassan Nasrallah, e nel caso in cui quest’ultimo o Hezbollah, o gli interessi iraniani vengano colpiti dagli Stati Uniti, tale cellula dormiente sarebbe coinvolta nella controffensiva.

Per quanto riguarda Hezbollah, che in arabo significa “il Partito di Dio”, si tratta di un’organizzazione paramilitare sciita libanese definita da alcuni Paesi, tra cui gli Stati Uniti e Israele, un gruppo terroristico. È nata nel 1982 come movimento di resistenza contro l’occupazione israeliana del Libano meridionale e in seguito si è evoluta in un partito politico locale. Gli USA, che hanno designato Hezbollah come un’organizzazione terroristica nell’ottobre del 1997, hanno sempre faticato a ostacolare le attività del gruppo e la sua capacità di reperire risorse. Tuttavia, sotto l’amministrazione Trump, Washington sta adottando un approccio più duro nei confronti dell’organizzazione libanese, che continua altresì ad intrattenere cattivi rapporti con l’alleato israeliano.

Alcuni Stati considerano un gruppo terroristico soltanto l’ala militare di Hezbollah, facendo una distinzione con il partito politico. Gli USA, al contrario, non effettuano tale separazione. La milizia libanese è accusata di aver bombardato l’ambasciata americana e le postazioni dei Marines a Beirut, nel 1983, e di aver colpito il centro culturale ebraico in Argentina, nel 1994. Il 15 ottobre 2018, gli Stati Uniti hanno incluso Hezbollah in una lista comprendente 5 gruppi definiti organizzazioni criminali transnazionali dal Dipartimento di Giustizia americano, nei confronti delle quali Washington ha predisposto indagini e misure penali più severe.

 

 

Scarica l’app gratuita di Sicurezza Internazionale da Apple Store o Google Play

Piera Laurenza, interprete di arabo

di Redazione

Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.