Aerei NATO in ricognizione presso i confini russi

Pubblicato il 1 agosto 2019 alle 6:10 in NATO Russia

FacebookTwitterLinkedInEmailCopy Link

L’aereo di ricognizione elettronica dell’aviazione americana, il Boeing RC-135V Rivet Joint, ha compiuto una missione di monitoraggio a ridosso dei confini della regione russa di Kaliningrad. A riferirlo il portale PlaneRadar.

L’aereo è partito da una base americana per poi dirigersi verso i confini della Russia occidentale. Alle 9.55 (orario italiano) l’aereo è stato rilevato non lontano da Kaliningrad. Tre ore dopo, il boeing ha fatto ritorno alla propria base di dislocazione permanente.

Secondo il portale PlaneRadar, inoltre, anche un aereo da ricognizione svedese si sarebbe avvicinato alla regione di Kaliningrad. Secondo il portale, il velivolo avrebbe volato a ridosso dei confini russi durante una missione di ricognizione nel Mar Baltico.

Recentemente, diversi droni ed aerei da ricognizione stranieri vengono avvistati sempre più spesso in prossimità dei confini russi. I velivoli sono stati notati sul Mar Nero, vicino alla regione di Kaliningrad, nonché nei pressi delle basi russe in Siria.

Nonostante gli appelli del ministero della Difesa russo, Washington si rifiuta di interrompere le operazioni di intelligence a ridosso dei confini della Federazione.


Scarica l’app gratuita di Sicurezza Internazionale da 
Apple Store o Google Play

Italo Cosentino, interprete di russo

di Redazione

Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.