Turchia: attaccato con arma da fuoco diplomatico bielorusso

Pubblicato il 26 luglio 2019 alle 6:20 in Bielorussia Turchia

FacebookTwitterLinkedInEmailCopy Link

Un diplomatico bielorusso è stato attaccato con un’arma da fuoco ad Ankara nei pressi dell’Ambasciata della Bielorussia.

Il Consigliere per gli affari amministrativi dell’Ambasciata bielorussa in Turchia, Aleksandr Poganašev è stato attaccato con un’arma da fuoco ad Ankara. È ricoverato in gravi condizioni ma, secondo il quotidiano Hürriyet, è fuori pericolo di vita.

La direzione dell’ospedale privato Güven, dove è stato trasferito il diplomatico, ha reso noto che Poganašev ha subìto un intervento chirurgico che si è concluso con successo. Attualmente si trova in terapia intensiva.

In precedenza, il ministero degli Affari Esteri bielorusso aveva confermato l’accaduto:

“Il diplomatico si trova attualmente in ospedale con una ferita da arma da fuoco, gli stanno prestando tutta l’assistenza necessaria”, ha detto una fonte del dicastero diplomatico.

L’aggressore, ex militare turco e vicino di casa del diplomatico, dopo l’attacco si è suicidato con la stessa arma.

“Il dipendente dell’Ambasciata bielorussa stava tornando a casa insieme al figlio quando è stato raggiunto da un colpo d’arma da fuoco sparato da un cittadino turco nei pressi dell’Ambasciata. Il bambino non è stato ferito”, specifica il ministereo degli Esteri bielorusso.

Il governatore di Ankara, Vasip Şahin, ha affermato che “a giudicare dalle informazioni conosciute al momento, l’incidente non avrebbe matrice politica o ideologica”.

L’incidente si è verificato nel distretto di Çankaya della capitale turca. La polizia della Turchia ha aperto un’indagine.

 

Scarica l’app gratuita di Sicurezza Internazionale da Apple Store o Google Play

Italo Cosentino, interprete di russo

di Redazione

Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.