Mosca smentisce bombardamenti contro civili ad Idlib

Pubblicato il 24 luglio 2019 alle 6:20 in Russia Siria

FacebookTwitterLinkedInEmailCopy Link

I militari russi non hanno colpito obiettivi civili nella provincia siriana di Idlib. A dichiararlo il ministero della Difesa russo in un comunicato ufficiale.

Il dicastero militare ha bollato come “fake news” le informazioni apparse sui media occidentali che riportavano “un raid in un mercato nel villaggio di Maarrat-en-Nuuman” da parte dell’aviazione russa.

Nel comunicato il ministero sottolinea che “nessun velivolo militare russo ha effettuato voli nella zona”. Il ministero della Difesa ha inoltre aggiunto che la notizia è stata diffusa appositamente da alcuni rappresentanti dell’organizzazione dei Caschi Bianchi, che riceve finanziamenti dal Regno Unito e dagli Stati Uniti.

In precedenza l’Associated Press, citando attivisti dell’opposizione siriana, aveva segnalato la morte di almeno 16 persone a seguito di un bombardamento di un mercato, e il ferimento di altri 30 civili. Nella notizia si afferma che i raid aerei contro il villaggio vengono effettuati ogni giorno, dal momento che le forze governative siriane, con il supporto dell’aviazione, cercano di aprire la strada per Idlib, ultima città controllata dai gruppi islamisti anti-Assad.

Lo scorso 21 luglio era stato riferito che le forze siriane, con l’aiuto dell’esercito russo, avevano lanciato l’offensiva più grande nella parte meridionale della provincia. Secondo diverse fonti, più di 30 attacchi aerei sarebbero stati compiuti contro le strutture controllate dai movimenti fondamentalisti vicini ad al-Nusra.

Scarica l’app gratuita di Sicurezza Internazionale da Apple Store o Google Play

Italo Cosentino, interprete di russo

di Redazione

Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.