Pakistan: donna kamikaze, 8 morti

Pubblicato il 21 luglio 2019 alle 14:16 in Asia Pakistan

FacebookTwitterLinkedInEmailCopy Link

Un’attentatrice suicida si è fatta esplodere, domenica 21 luglio, nel Pakistan nord-occidentale, uccidendo almeno 8 persone e ferendone oltre 26, all’uscita di un ospedale locale.

L’attentato è avvenuto a Dera Ismail Khan nella mattina presto di domenica, ed è stato rivendicato dal gruppo Tehreek-e-Taliban Pakistan (TTP), spesso noto anche come talebani pakistani; si tratta di un movimento estremista indipendente dai talebani afghani. Secondo quanto riferito dagli ufficiali del posto, l’attacco ha fatto seguito all’uccisione di due poliziotti presso un checkpoint di sicurezza posto su una strada appena fuori città. Waqar Ahmad, un ufficiale di polizia locale, ha riferito che quando i corpi dei due poliziotti sono stati portati presso la principale struttura ospedaliera della città, un’attentatrice suicida, che indossava un burqa, ha innescato un giacchetto carico di esplosivo causando “enormi perdite”. Secondo Ahmad, l’esplosione ha danneggiato l’ala urgenze dell’ospedale, costringendo il personale sanitario a trasferire i pazienti presso le città vicine.

Muhammed Khurasani, un portavoce dei Tehreek-e-Taliban, ha rivendicato la responsabilità del gruppo per l’attentato, spiegando che si è trattato di una vendetta messa in atto per l’uccisione, avvenuta il mese prima, di due comandanti talebani da parte della polizia antiterrorismo. L’uomo ha però negato che l’attentatore fosse una donna. 

La città di Dera Ismail Khan, importante snodo del Corridoio Economico Cina-Pakistan, iniziativa del valore di 60 miliardi di dollari, è stata in anni recenti teatro di numerosi attacchi suicidi.

I talebani pakistani, o Tehrik-e-Taliban, perpetrano violenze in Pakistan dal 2007. Il movimento ha rivendicato molti attentati che hanno colpito il Paese negli ultimi dieci anni, causando la morte di oltre 4mila persone. Il 22 febbraio 2017, le autorità pakistane hanno lanciato una nuova missione, chiamata Raad-al-Fasad (eliminazione del caos), per aumentare la lotta contro i terroristi locali.

 

Scarica l’app gratuita di Sicurezza Internazionale da Apple Store o Google Play

 

Consultazione delle fonti inglesi e redazione a cura di Claudia Castellani

di Redazione

Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.