La CNN accusa Assange di avere legami con la Russia

Pubblicato il 18 luglio 2019 alle 6:10 in Russia

FacebookTwitterLinkedInEmailCopy Link

La CNN ha recentemente pubblicato un articolo che porta alla luce i legami tra Julian Assange e la Russia. Secondo l’emittente statunitense, il fondatore di WikiLeaks avrebbe mantenuto una serie di incontri sospetti con i russi all’ambasciata dell’Ecuador a Londra in cui riceveva consegne personali, potenzialmente materiale hackerato che riguardava le elezioni presidenziali USA del 2016.

Il caporedattore di Sputnik e RT, Margarita Simonyan, ha confermato la notizia, aggiungendo di aver fatto visita ad Assange personalmente e facendo notare, tuttavia, che non c’è niente di sorprendente. Infatti, Julian Assange ha collaborato con i canali russi conducendo un programma TV su RT: di conseguenza, gli venivano forniti i materiali necessari.

Il politologo svedese di origini russe Israel Shamir, specialista nel caso WikiLeaks, ha commentato la notizia diffusa dalla CNN, affermando che gli americani vogliono continuanare la caccia a Julian Assange e a questi scopi usano ogni mezzo possibile. “Dopo aver provato ad accusarlo di violenza sessuale, hanno intenzione di accusarlo di cospirazione con la Russia. Sembra che facciano sempre le stesse cose secondo le proprie istruzioni. Rispondendo alle più recenti dichiarazioni direi che se Julian ha aiutato il popolo americano a capire la vera natura della signora Clinton, si può dire che questo è uno dei suoi più grandi successi. Non che si sia inventato qualcosa, ma ha dato l’opportunità ai cittadini americani, agli elettori, di sapere di cosa parlava con i banchieri di Wall Street, cosa ci facevano al Comitato Nazionale del Partito Democratico. In altre parole, Julian e WikiLeaks hanno fatto un favore enorme all’elettorato americano! Per quanto riguarda la sua presunta vicinanza alla Russia, Julian mi ha detto che non ha nulla a che vedere con i russi e non ho motivo di dubitare delle sue parole”.

“Da quello che vedo nell’articolo della CNN, non hanno nulla di simile a una prova, l’unica accusa è quella di aver incontrato un cittadino russo. Questa è discriminazione!”, ha concluso il politologo.

 

Scarica l’app gratuita di Sicurezza Internazionale da Apple Store o Google Play

Italo Cosentino, interprete di russo

di Redazione

Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.