S-400: Erdogan chiede a Mosca di produrre insieme gli S-500

Pubblicato il 17 luglio 2019 alle 6:10 in Russia Turchia

FacebookTwitterLinkedInEmailCopy Link

La Turchia conta di organizzare la produzione congiunta dei sistemi di difesa aerea con la Russia. Lo ha dichiarato nella giornata di ieri il capo di Stato turco Recep Tayyip Erdogan.

“[…] Dopo non poche difficoltà, abbiamo iniziato a ricevere i nostri S-400. Alcuni dicevano che non avremmo potuto riceverli, che non avremmo potuto schierarli. Dicevano che sarebbe stato sbagliato. Il nostro prossimo obiettivo è la produzione congiunta con la Russia dei sistemi S-500 di prossima generazione”, ha dichiarato Erdogan durante una cerimonia in occasione dell’anniversario del golpe fallito nel 2016.

Erdogan ha aggiunto di sperare che le consegne degli S-400 terminino entro il prossimo anno.

Lo scorso venerdì è atterrato ad Ankara il primo lotto di missili S-400, nonostante i svariati tentativi da parte dell’amministrazione Trump di bloccare l’accordo turco-russo. Gli aerei con a bordo gli elementi dell’unità di contraerea russa sono continuati ad arrivare in Turchia nel corso di tutto il weekend.

L’acquisto degli S-400 ha provocato non poche tensioni negli ultimi mesi tra la Turchia e gli Stati Uniti.

In precedenza, la Camera dei Rappresentanti degli Stati Uniti aveva approvato una risoluzione in cui condannava la decisione di Ankara di acquistare gli S-400 russi e dava un ultimatum alla Turchia per cancellare il suo contratto con Mosca. Washington sostiene che i sistemi russi siano incompatibili con gli standard della NATO e oltre a minacciare di imporre nuove sanzioni ha dichiarato di poter ritardare o addirittura cancellare il processo di vendita alla Turchia degli ultimi caccia F-35.

A tal proposito, le autorità statunitensi hanno in programma di annunciare le sanzioni contro Ankara questa settimana.

L’S-400 Triumph è progettato per distruggere bersagli aerei strategici e tattici, missili balistici, velivoli ipersonici ed altri mezzi di attacco aereo in presenza di contromisure elettroniche o di altro tipo.

 

Scarica l’app gratuita di Sicurezza Internazionale da Apple Store o Google Play

Italo Cosentino, interprete di russo

di Redazione

Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.