Cuba e Turchia pronte a curare venezuelani in attesa di trapianti

Pubblicato il 4 luglio 2019 alle 6:10 in Cuba Turchia Venezuela

FacebookTwitterLinkedInEmailCopy Link

I governi di Cuba e Turchia sono disposti a curare almeno 9 dei 30 pazienti in attesa di un trapianto di midollo osseo e il cui programma di assistenza in Italia è stato interrotto a causa delle sanzioni statunitensi, secondo quanto riferito dal ministro degli Esteri venezuelano Jorge Arreaza.

“Cuba è già disposta a trattare quattro dei pazienti in lista d’attesa, ma anche la Turchia ci ha dato la sua disponibilità a curare 5 pazienti”, ha affermato il ministro in un’intervista durante il suo tour in Europa, trasmessa sul canale di stato Venezolana de Televisión.

Arreaza ha riferito che il programma di trapianto con il quale sarebbero stati curati in Italia è stato sospeso a causa della decisione del governo degli Stati Uniti di bloccare i fondi della filiale di Petroleos de Venezuela (PDVSA) nel paese. Tuttavia, ha assicurato che il blocco finanziario non impedirà al governo venezuelano di garantire la vita e la salute dei suoi cittadini.

L’Ambasciata venezuelana a Roma aveva denunciato nei mesi scorsi di essersi vista bloccare i crediti per continuare a collaborare con l’Associazione per il Trapianto di Midollo Osseo (ATMO) con cui il Venezuela aveva un accordo per cui pazienti venezuelani, in particolare bambini, ricevevano le cure in ospedali italiani. Solo per le cure dei pazienti venezuelani in Italia l’ambasciata ha accumulato debiti per 9 milioni di euro. La situazione aveva spinto, lo scorso 21 maggio, l’ambasciatore venezuelano in Italia, Isaías Rodríguez a dimettersi.

Inoltre, il ministro degli Esteri ha affermato di sperare che l’Alto Commissario delle Nazioni Unite per i diritti umani, Michelle Bachelet , presenti il prossimo 5 luglio una relazione obiettiva e senza nessuna “aggressione”.

Sicurezza internazionale è il primo quotidiano italiano dedicato alla politica internazionale

Italo Cosentino, interprete di spagnolo

di Redazione

Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.