Cremlino annuncia vertice Trump-Putin a Osaka

Pubblicato il 27 giugno 2019 alle 14:11 in Russia USA e Canada

FacebookTwitterLinkedInEmailCopy Link

Il Cremlino ha reso noto che il presidente russo Vladimir Putin e il presidente americano Donald Trump terranno un vertice bilaterale a Osaka a margine del G20 in corso a partire da venerdì 28 giugno nella città giapponese. 

La conversazione tra i Vladimir Putin e Donald Trump è prevista per il 28 giugno, dopo la prima sessione del G20 di Osaka. Lo ha reso noto l’assistente del presidente della Russia Jurij Ushakov. “L’incontro bilaterale con Trump si svolgerà in una delle stanze nell’area prevista per i negoziati fra i leader. La stanza è stata scelta dalla parte americana” – ha specificato Ushakov, secondo il quale, i capi di stato di Russia e Stati Uniti discuteranno, tra le altre cose, della guerra in Siria e della situazione in Ucraina orientale.

“Molto dipenderà dai leader, dal modo in cui costruiscono la conversazione. Ma le questioni da discutere sono logiche: lo stato generale degli affari bilaterali, la stabilità strategica e i numerosi conflitti regionali, tra cui la Siria e l’Afghanistan, ma anche l’Ucraina e il Venezuela, e naturalmente, il problema iraniano” – ha aggiunto Ushakov.

L’assistente di Putin ha spiegato che il vertice non sarà un faccia a faccia, ma avverrà alla presenza delle delegazioni di entrambi i paesi. 

Il Cremlino guarda al vertice con ottimismo: “La Russia e gli Stati Uniti possono stabilire un lavoro congiunto efficace, purché si basi su principi di uguaglianza e rispetto reciproco. Donald Trump ha anche ripetutamente espresso il suo desiderio di stabilire un normale dialogo con la Russia” – ha ricordato Ushakov.

L’incontro era stato annunciato in precedenza sia dall’Amministrazione USA per bocca di John Bolton, consigliere per la Sicurezza nazionale, sia dal ministro degli Esteri russo Sergej Lavrov. Entrambi tuttavia avevano evitato di comunicare i temi del vertice. 

Putin e Trump comunicano principalmente per telefono. Il summit di Osaka potrebbe essere il terzo incontro personale fra i presidenti di Russia e Stati Uniti. L’ultima volta si sono visti lo scorso dicembre al vertice del G20 a Buenos Aires, dove non c’è stato alcun vertice, ma hanno brevemente parlato incrociandosi in un corridoio. In precedenza gli Stati Uniti aveva deciso di annullare il previsto vertice a tempo pieno a causa dell’incidente nello stretto di Kerch, in Crimea. La marina militare russa aveva abbordato e sequestrato alcune navi ucraine che avevano violato le acque territoriali di Mosca.
 
Vladimir Putin e Donald Trump si sono riuniti ufficialmente in precedenza in due occasioni. Ad Amburgo a margine del G20 nel luglio 2017 e circa un anno dopo a Helsinki. 

Sicurezza internazionale è il primo quotidiano italiano dedicato alla politica internazionale

Italo Cosentino, interprete di russo

di Redazione

Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.