Cuba: L’Avana continuerà a sostenere Caracas nonostante minacce USA

Pubblicato il 26 giugno 2019 alle 8:10 in Cuba Venezuela

FacebookTwitterLinkedInEmailCopy Link

Cuba continuerà a sostenere il Venezuela nonostante le minacce e le sanzioni degli Stati Uniti. Lo ha dichiarato l’ambasciatore cubano a Mosca, Gerardo Penalver Portal, in un’intervista con l’agenzia di stampa Sputnik.

“Cuba non cederà alle minacce degli Stati Uniti, continueremo a sostenere il Venezuela nonostante queste sanzioni”, ha affermato l’ambasciatore.

Peñalver ha sottolineato che “la solidarietà di Cuba con il Venezuela non è negoziabile”.

Il diplomatico ha poi ricordato che attualmente in Venezuela ci sono 20.000 lavoratori cubani, “il 95% dei quali sono professionisti della salute, medici che stanno fornendo i loro servizi sulla base di accordi bilaterali di cooperazione, e continueranno a prestare la loro assistenza” .

“Continueremo a cooperare con Caracas e continueremo a difendere il Venezuela in tutti gli scenari internazionali, perché ciò che viene commesso contro il Venezuela oggi è un’aggressione mascherata da un falso interesse per lo sviluppo della nazione”, ha affermato.

Peñalver ha avvertito che una possibile invasione contro il Venezuela “avrebbe un impatto non solo, ovviamente, sulla pace e la sicurezza nella regione sudamericana, ma in generale sulla pace e la sicurezza internazionali”, e ha concluso sottolineando che “la Russia ha svolto un ruolo chiave” nel difendere il Paese caraibico da qualsiasi aggressione, nonché nel “chiarire a livello internazionale quale sia la gravità della situazione”.

Da gennaio il paese caraibico sta affrontando una grave crisi politica ed economica. Lo scorso 5 gennaio Juan Guaidó è stato eletto presidente dell’Assemblea Nazionale, controllata dall’opposizione. Il 23 gennaio, l’opposizione venezuelana ha tentato un colpo di stato e il presidente del parlamento, Juan Guaidó, si è autoproclamato presidente ad interim del Paese. Questa azione è stata appoggiata dagli Stati Uniti e da oltre 50 paesi. Oltre che dalla Russia e da Cuba, partner storici di Caracas, Maduro è sostenuto invece da diversi paesi tra cui spiccano Messico, Cina, Turchia, Bielorussia, Indonesia, Bolivia, Iran, Siria e Nicaragua.

Sicurezza internazionale è il primo quotidiano italiano dedicato alla politica internazionale

Italo Cosentino, interprete di spagnolo

di Redazione

Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.