Cuba ringrazia la Russia per il suo sostegno permanente

Pubblicato il 20 giugno 2019 alle 6:10 in Cuba Russia

FacebookTwitterLinkedInEmailCopy Link

Cuba sarà sempre grata per il ruolo svolto dalla Russia nel suo continuo sostegno all’Isola. Lo ha dichiarato Fernando González Llort, presidente dell’Istituto Cubano di Amicizia con i Popoli (ICAP) durante l’incontro politico-culturale tenutosi in occasione della festa nazionale della Federazione Russa.

“Saremo sempre grati per il ruolo svolto dalla Russia, sia nel sostenere la nostra rivoluzione e gli sforzi congiunti che abbiamo intrapreso nel corso degli anni”, ha affermato González ai giornalisti alla fine della cerimonia tenutasi a L’Avana.

“Nell’ambito della soliderietà siamo due popoli estremamente affini, nonostante le profonde differenze culturali, perché il popolo russo è estremamente affettuoso nei confronti di Cuba e tra i due popoli c’è sempre stato un profondo legame che ci unisce al di là delle barriere geografiche e culturali”, ha dichiarato González.

Il presidente dell’Istituto Cubano di Amicizia con i Popoli ha anche sottolineato il ruolo di primo piano della Russia nell’economia mondiale e nel mantenimento di un equilibrio in questo mondo multipolare, nonostante gli Stati Uniti cerchino incessantemente di mantenere il proprio ruolo egemonico.

Ha anche elogiato il continuo sostegno di Mosca per lo sviluppo dell’Isola, attraverso progetti di collaborazione congiunta.

“La possibilità di Cuba di avere accesso allo sviluppo è essenziale – ha affermato González Llort – siamo un piccolo paese con poche risorse, ed è anche grazie alla Russia che possiamo accedere alle nuove tecnologie, alla conoscenza e alla scienza per raggiungere il livello di sviluppo di cui abbiamo bisogno”.

Da parte sua, l’ambasciatore russo a L’Avana, Andrej Guskov, ha ringraziato le autorità cubane per la cerimonia e ha descritto l’Isola come “un partner molto importante per la Russia”.

“La nostra solidarietà con l’Isola della Libertà è solida e immutabile. Le nostre relazioni non sono soltanto strategiche, siamo paesi fratelli”, ha osservato Guskov.

Il diplomatico russo ha poi colto l’occasione per denunciare le manovre destabilizzanti messe in atto da alcuni paesi per cercare di rovesciare il legittimo governo del Venezuela e ha sostenuto l’appello di Cuba per porre fine al blocco economico, commerciale e finanziario che gli Stati Uniti hanno imposto all’isola da ormai 60 anni.

I legami tra Cuba e la Russia sono sempre più forti – ha osservato l’ambasciatore – e abbiamo intenzione di continuare a lavorare insieme al fine di rafforzare sempre di più la nostra cooperazione in ogni ambito, compresa la politica, l’economia, il commercio, il settore finanziario e degli investimenti, nonché quello umanitario, scientifico, culturale ed educativo”.

 

Sicurezza Internazionale è il primo quotidiano italiano dedicato alla politica internazionale 

Italo Cosentino, interprete di spagnolo

di Redazione

Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.