Immigrazione, Grecia: affonda imbarcazione, muoiono 7 persone

Pubblicato il 11 giugno 2019 alle 10:00 in Grecia Immigrazione

FacebookTwitterLinkedInEmailCopy Link

Un’imbarcazione con a bordo oltre 50 migranti è affondata nel Mar Egeo, nei pressi dell’isola greca di Lesbo, vicina al confine con la Turchia. A seguito dell’accaduto, sono stati recuperati i corpi senza vita di 7 persone, affogate in mare.

È quanto riportato dalla Guardia costiera della Grecia, che ha condotto le operazioni di salvataggio avvenute martedì 11 giugno, le quali, secondo quanto riportato dalle autorità di Atene, sarebbero ancora in corso.

In aggiunta alle 57 persone tratte in salvo, la Guardia costiera avrebbe ritrovato anche i corpi senza vita di 7 migranti morti affogati, di cui 4 donne, un uomo e 2 bambini.

Atene non avrebbe ancora fornito dettagli in merito alle nazionalità dei migranti accolti nel Paese a seguito della missione di soccorso.

Il salvataggio avviene a pochi giorni di distanza dall’operazione della Guardia costiera greca, avvenuta domenica 9 giugno, che ha portato all’arresto di 5 persone accusate di essere coinvolte nel traffico illegale di migranti. I 5 arrestati sarebbero stati colti mentre stavano per salpare, insieme a 41 migranti, a bordo di una imbarcazione diretta verso l’Italia. L’operazione, avvenuta presso l’isola greca di Lefkada, ha visto il sequestro dell’imbarcazione, di un mini-van e di un veicolo utilizzati per il trasporto dei migranti dalle varie regioni della Grecia.

Secondo le stime dell’Organizzazione Internazionale per le Migrazioni (IOM), dall’1 gennaio al 29 maggio 2019 sono arrivati in Europa 21.301 migranti. Di questi, 10.200 sono giunti in Grecia, 7.876 in Spagna, 1.561 in Italia, 980 a Cipro e 684 a Malta. Il numero dei morti ammonta invece a 519. Paragonando i dati alle cifre riguardanti lo stesso periodo del 2018, gli arrivi sono diminuiti del 33,58%, mentre le morti del 21,6%.

In particolare, per quanto concerne la Grecia, secondo i dati dell’IOM e delle autorità nazionali di Atene, dal primo gennaio al 28 maggio 2019, nel Paese sono arrivati via mare complessivamente 10.200 migranti, mentre il numero dei morti ammonta a 34. Paragonando i dati allo stesso periodo dello scorso anno, in Grecia sono arrivati 748 migranti in meno, corrispondente ad una diminuzione del 7%. Per quanto concerne gli arrivi via terra, nello stesso lasso di tempo sono arrivati in Grecia 2.513 migranti, corrispondenti al 20% del totale.

Dal 28 maggio al 5 giugno, il totale dei migranti nel Paese è aumentato del 5%. In tale periodo, la Grecia ha accolto 633 ulteriori migranti, i quali sono giunti via mare.

Consulta l’archivio sull’immigrazione di Sicurezza Internazionale, dove troverai centinaia di articoli in ordine cronologico.

Jasmine Ceremigna

di Redazione

Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.