Putin: l’Italia vuole migliorare le relazioni con la Russia

Pubblicato il 8 giugno 2019 alle 6:10 in Italia Russia

FacebookTwitterLinkedInEmailCopy Link

L’Italia è determinata a trovare un modo per migliorare le relazioni con la Russia. Lo ha dichiarato nella giornata di ieri il presidente della Federazione Russa Vladimir Putin a margine di una conferenza stampa nel corso del Forum Economico Internazionale di San Pietroburgo (SPIEF 2019).

“L’Italia e la Russia vantano ottimi rapporti da molti anni. […] Il governo ha palesato la sua intenzione di trovare il modo per migliorare ancora di più le relazioni intergovernative e migliorare i rapporti tra la Russia ed Unione Europea”, ha affermato il presidente russo.

Commentando il suo viaggio in Italia, Putin ha poi osservato che Mosca non si aspetta alcun allentamento delle sanzioni, dal momento che Roma è un “membro disciplinato” dell’Unione Europea.

“Per quanto riguarda il mio viaggio in Italia, non ci aspettiamo alcun allentamento delle sanzioni, perché l’Italia rispetta le direttive dell’UE e della NATO”, ha affermato.

Il leader russo ha aggiunto che la Russia andrà incontro al Parlamento Europeo se quest’ultimo si dimostrerà disposto a cooperare con la Russia, revocando, ad esempio, l’embargo alimentare.

“Ci sono membri dell’Unione che dicono che le relazioni debbano essere ripristinate. E noi ne siamo davvero felicissimi. Ma questo non significa che siano filo-russi”, ha notato il presidente.

Secondo Putin, è necessario vedere che decisioni saranno prese a Bruxelles e sperare dunque che i voti di coloro che credono che la politica nei confronti della Russia possa essere cambiata siano sufficienti.

“Se ciò accadrà, non solo accoglieremo la decisione dell’UE con favore, ma prenderemo misure analoghe, abolendo in primo luogo le restrizioni che la Russia è stata costretta a imporre dopo le sanzioni dell’Unione”, ha spiegato Putin.

 

Sicurezza Internazionale è il primo quotidiano italiano dedicato alla politica internazionale 

Traduzione dal russo e redazione a cura di Italo Cosentino

di Redazione

Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.