USA-Regno Unito: la prima visita di Stato di Trump a Buckingham Palace

Pubblicato il 3 giugno 2019 alle 11:05 in UK USA e Canada

FacebookTwitterLinkedInEmailCopy Link

Il presidente degli Stati Uniti, Donald Trump, è arrivato, lunedì 3 giugno, nel Regno Unito, dove effettuerà la sua prima visita di Stato nel Paese della regina Elisabetta.

Nella giornata di lunedì, il presidente Trump sarà accolto dalla famiglia reale, per poi dedicarsi il giorno seguente, martedì 4 giugno, al primo ministro britannico uscente, Theresa May, e all’incontro con l’ambasciatore americano presso il Regno Unito, Woody Johnson. Il terzo giorno della visita verrà invece dedicato alla celebrazione del 75esimo anniversario dello sbarco in Normandia, insieme ai capi di Stato e di governo dei Paesi coinvolti nella storica operazione militare.

Dopo le celebrazioni, il presidente Trump si recherà in Irlanda, per poi spostarsi in Francia, giovedì 6 giugno, per nuove celebrazioni dell’anniversario dello sbarco in Normandia. L’agenda di venerdì non è ancora confermata, ma secondo quanto riportato da Reuters, Trump potrebbe tornare in Irlanda.

Nei giorni precedenti la sua visita di Stato, il capo della Casa Bianca aveva commentato: “Andremo nel Regno Unito. Credo che sarà molto importante. Sicuramente sarà molto interessante, stanno accadendo molte cose nel Regno Unito, e sono certo che la visita sarà molto positiva per loro”. Il presidente aveva poi aggiunto: “Come sapete, vogliono effettuare scambi commerciali con gli Stati Uniti, ed io credo che ci sia la possibilità di un grande accordo commerciale a breve. Vedremo come andrà”.

La visita ufficiale di Trump avviene oltre 2 anni dopo l’invito da parte della regina Elisabetta. A gennaio 2017, il  May è stata il primo capo di Stato ad incontrare Trump alla Casa Bianca. A novembre 2017, i due leader hanno vissuto un momento di tensione, per poi normalizzarsi nel dicembre 2017, in occasione del primo colloquio telefonico tra i due capi di Stato per discutere sul processo di pace in Medio Oriente, i rapporti si sono poi normalizzati. Il sindaco di Londra, Sadiq Khan, in occasione dell’annuncio della visita di Trump, non aveva escluso che l’arrivo del presidente statunitense potesse essere accompagnato da manifestazioni e proteste, seppur in modo pacifico.

Leggi Sicurezza Internazionale, il primo quotidiano italiano interamente dedicato alla politica internazionale

Jasmine Ceremigna

di Redazione

Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.