Media: Russia ha base segreta per addestramento balene-spia?

Pubblicato il 31 maggio 2019 alle 6:20 in Russia

FacebookTwitterLinkedInEmailCopy Link

La misteriosa balena bianca russa con una videocamera scoperta recentemente dai pescatori locali al largo delle coste norvegesi continua a creare grattacapi a esperti e analisti occidentali.

L’amichevole beluga, a cui i giornalisti hanno dato il nome Whaledimir, è stato ricollegato alla presunta base di addestramento segreta delle balene della Marina Militare russa di Olenya Guba.

Nel frattempo, biologi e esperti militari russi, che non hanno supportato la ricostruzione degli esperti occidentali, hanno risposto alle illazioni dei norvegesi affermando che la balena non è fuggita da una presunta base segreta d’addestramento della Marina russa, ma semplicemente si era persa dopo aver lasciato per sbaglio un centro di ricerca civile di San Pietroburgo. Secondo fonti ufficiali della Marina della Federazione russa, ovviamente questa spiegazione non era sufficientemente interessante, ed è per questa ragione che la stampa internazionale e soprattutto i media britannici hanno preferito diffondere la versione della base militare segreta di Olenya Guba.

La versione della Marina Militare russa, tuttavia, continua a non convincere appieno gli analisti militari occidentali, che baserebbero la loro teoria su alcune immagini satellitari di una zona del confine russo dove sarebbe ubicata la base militare segreta ad Olenya Guba, sulle coste della regione di Murmansk, nel Mare di Barents.

Non è un segreto che una base dei sottomarini nucleari della Marina russa si trova in questa baia, ma analizzando attentamente le immagini satellitari, gli analisti avrebbero scoperto qualcos’altro: ossia una base di addestramento per balene spia. A dimostrare la teoria vi sarebbero diverse piscine recintate per le balene bianche: due con un diametro di 20 metri e tre con un diametro di 16 metri. È proprio da queste vasche, dunque, che sarebbe fuggito Whaledimir, il cui nome, com’è noto, richiama quello del presidente russo Vladimir Putin.

Sicurezza internazionale è il primo quotidiano italiano dedicato alla politica internazionale

Traduzione dal russo e dall’inglese e redazione a cura di Italo Cosentino

di Redazione

Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.