Il Venezuela aumenta le forniture di petrolio a Cuba

Pubblicato il 29 maggio 2019 alle 6:10 in Cuba Venezuela

FacebookTwitterLinkedInEmailCopy Link

Soltanto nel mese di maggio il Venezuela ha quadruplicato la fornitura di petrolio e prodotti petroliferi a Cuba a seguito delle limitazioni sulle esportazioni verso gli altri paesi causate dalle sanzioni statunitensi. A riferirlo la piattaforma S&P Global Platts riferendosi alla documentazione della compagnia energetica statale venezuelana Petróleos de Venezuela (PDVSA).

Secondo i documenti pubblicati da PDVSA, dall’inizio di maggio la compagnia venezuelana avrebbe consegnato alla società cubana Cubametales 1,4 milioni di barili di petrolio e prodotti raffinati rispetto ai 355mila barili del mese precedente.

La PDVSA ha venduto alla Cubametales 646mila barili di petrolio con uno sconto sul prezzo del greggio di 9,6 dollari al barile tra il 22 e il 23 maggio, 200mila barili di benzina e 120mila barili di greggio tra il 17 e il 19 maggio, così come 450 mila barili di olio combustibile tra il 22 e il 24 maggio.

Le sanzioni di Washington contro la compagnia energetica statale venezuelana Petróleos de Venezuela hanno complicato l’accesso al mercato internazionale degli idrocarburi venezuelani, pertanto alla compagnia Cubametales sono stati forniti volumi aggiuntivi rispetto a quelli inizialmente concordati”, ha affermato la società in un comunicato ufficiale.

In base agli accordi tra i due Paesi, il Venezuela fornisce petrolio e prodotti petroliferi a Cuba in cambio di prodotti e servizi.

 

Sicurezza internazionale è il primo quotidiano italiano dedicato alla politica internazionale

Traduzione dallo spagnolo e dal portoghese e redazione a cura di Italo Cosentino

di Redazione

Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.