Francia: bomba esplode a Lione, nessun gruppo terroristico rivendica l’attacco

Pubblicato il 25 maggio 2019 alle 16:01 in Europa Francia

FacebookTwitterLinkedInEmailCopy Link

Ancora nessun gruppo o organizzazione terroristica ha rivendicato l’attacco bomba avvenuto a Lione, nella giornata di venerdì 24 maggio, nel quale sono rimaste ferite 13 persone. Continua l’indagine della polizia. 

A confermare la notizia, sabato 25 maggio, è stato un procuratore dell’antiterrorismo francese, Remy Heitz. L’uomo ha aggiunto che il responsabile dell’attacco è ancora a piede libero. Il sospettato è anche stato ripreso dalle telecamere di video-sorveglianza, ma per il momento non è ancora stato identificato in quanto, durante l’operazione, indossava occhiali da sole scuri e un berretto. La polizia lo ha descritto come un uomo di origine europea o nordafricana; indossava bermuda beige e una sciarpa verde militare. Nel filmato, si vede l’uomo arrivare in bicicletta e poggiare una borsa davanti a una boulangerie appartenente alla famosa catena locale Brioche Doree, poco prima che avvenisse l’esplosione, intorno alle 17.30. La detonazione ha causato la pioggia di detriti di metallo in rue Victor Hugo, non troppo lontano dalla principale stazione ferroviaria di Lione, e ha causato il ferimento di passanti. Le fonti interne alle forze di sicurezza hanno confermato l’accaduto, così come il sindaco locale, Denis Broliquier. La maggior parte delle persone ferite è stata scortata all’ospedale più vicino, con leggere ferite alle gambe.

Il presidente francese, Emmanuel Macron, ha parlato di un “attacco”, quando la notizia è stata diffusa mentre veniva intervistato in una diretta YouTube in vista delle elezioni europee di domenica 26 maggio, e ha dedicato un pensiero ai feriti. I procuratori dell’anti-terrorismo di Parigi hanno aperto un’indagine, mentre la polizia ha operato come se si trattasse di tentato omicidio, e il ministro dell’Interno, Christophe Castaner, si è recato sul luogo dell’esplosione. Castaner ha reso noto che le forze di polizia hanno innalzato la soglia di vigilanza e sicurezza nei principali luoghi ed eventi pubblici su tutto il suolo nazionale .

Lo scorso 29 aprile, diversi media francesi e internazionali avevano reso noto che alcune persone sospettate di preparare un attentato a Parigi erano state arrestate a seguito di un’indagine per “associazione a delinquere criminale terroristica”, lanciata all’inizio del mese di febbraio.

Il gruppo jihadista dello Stato Islamico è stato dichiarato sconfitto in Iraq il 9 dicembre 2017 e in Siria il 23 marzo 2019, con la conquista di Baghouz, l’ultima enclave in mano all’ISIS nell’est del Paese. Tuttavia, la Francia e molte altre nazioni vivono ancora sotto la costante minaccia del terrorismo internazionale. Gli attentati del giorno di Pasqua in Sri Lanka rappresentano il più fatale e recente assalto rivendicato dallo Stato Islamico, che ha causato la morte di 253 persone in tre chiese e in alcuni hotel. 

 

Sicurezza Internazionale è il primo quotidiano italiano dedicato alla politica internazionale.

 Consultazione delle fonti inglesi e redazione a cura di Claudia Castellani

di Redazione

Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.