Iraq: autobomba esplode al confine con la Siria, probabile attacco di jihadisti dell’Isis

Pubblicato il 24 maggio 2019 alle 17:38 in Iraq Medio Oriente

FacebookTwitterLinkedInEmailCopy Link

Un’autobomba è esplosa in un villaggio dell’Iraq occidentale, vicino al confine con la Siria, uccidendo 2 persone e ferendone altre 2.

L’esplosione è avvenuta ieri sera nel villaggio di Karabila, fino a due anni fa controllato dall’organizzazione dello Stato Islamico. I militari iracheni hanno riferito oggi, venerdì 24 maggio, che l’auto è saltata in aria mentre era parcheggiata.

L’ultimo attacco nel Paese si è verificato l’8 maggio nel mercato nel distretto di Sadr City, a Baghdad, dove un kamikaze ha provocato la morte di 8 persone e il ferimento di 15. Un altro attentato recente risale al 24 marzo, quando 3 militanti jihadisti, sospettati di fare parte dell’Isis, si sono fatti esplodere nel nord dell’Iraq, dopo una serie di dichiarazioni del segretario di Stato americano, Mike Pompeo, sul fatto gli Stati Uniti hanno ancora “del lavoro da fare” nella regione contro il terrorismo. Alla fine del mese di aprile, il primo ministro iracheno, Adel Abdul Mahdi, aveva dichiarato che le capacità dell’Isis “erano notevolmente ridotte”. Tuttavia, il premier ha ammesso che il califfato autoproclamato rimane una minaccia per il Paese. Le agenzie di sicurezza irachene hanno investito numerose risorse nella sicurezza di Baghdad, anche se il terrorismo continua a sconvolgere la vita di numerose persone. 

Il governo iracheno aveva annunciato la sconfitta dell’Isis nel Paese a dicembre del 2017. Tuttavia, i militanti dello Stato Islamico hanno organizzato e condotto attacchi, insurrezioni e guerriglie nel territorio dell’Iraq settentrionale sin dalla loro sconfitta militare. Nonostante la sicurezza nella capitale sia stata aumentata, gli analisti hanno avvisato che è probabile che tali attacchi aumenteranno nelle tradizionali roccaforti militanti sunnite, presenti a nord e a ovest del Paese. La liberazione di Baghouz a fine marzo, ultima roccaforte dell’Isis nella vicina Siria, costituisce un evento decisivo nella lotta contro i terroristi, i quali, tuttavia, secondo noti ufficiali occidentali, continueranno a rappresentare una grave minaccia per la regione. 

Leggi Sicurezza Internazionale, il primo quotidiano italiano interamente dedicato alla politica internazionale

Chiara Gentili

di Redazione

Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.