Russia: USA puntano a cambio potere a Caracas con l’aiuto della Colombia

Pubblicato il 26 aprile 2019 alle 13:24 in Colombia USA e Canada Venezuela

FacebookTwitterLinkedInEmailCopy Link

Washington ha in programma di cambiare il potere in Venezuela tramite l’aiuto della Colombia. Ad affermarlo il vice-ammiraglio Igor Kostyukov, numero uno del Direttorato principale per l’informazione (GRU, servizi segreti militari russi).

“Proseguono le attività sovversive degli Stati Uniti contro la Repubblica Bolivariana. Si stanno delineando varie opzioni per deporre il governo chavista, creando le condizioni per far crescere le proteste con la loro successiva trasformazione in un’esplosione sociale fino all’attuazione di scenari di forza a Caracas per rovesciare il governo di Maduro”, ha affermato Kostyukov durante la conferenza sulla sicurezza internazionale a Mosca.

Secondo il capo del GRU, Washington intende organizzare un’invasione tramite l’esercito colombiano, avendo paura di usare il proprio esercito.

“Sappiamo che sono stati creati gruppi armati clandestini, che includono anche disertori venezuelani, membri di gruppi criminali di diversi paesi dell’America centrale e guerriglieri colombiani”, ha aggiunto l’esperto. Kostyukov ha poi sottolineato che queste forze si sono già prodigate in attacchi contro le infrastrutture del Venezuela, riferendosi ai recenti blackout che nelle ultime settimane hanno messo in ginocchio la società venezuelana.

Lo scorso 23 gennaio, l’opposizione venezuelana ha tentato un colpo di stato e il presidente del parlamento, Juan Guaidó, si è autoproclamato presidente ad interim del Paese. Questa azione è stata appoggiata dagli Stati Uniti e da oltre 50 paesi. Oltre che dalla Russia, che ha inviato nelle settimane scorse alcuni suoi militari a Caracas, Maduro, che rimane attualmente il legittimo presidente costituzionalmente eletto del paese caraibico, è sostenuto da diversi paesi tra cui spiccano Cuba, partner storico di Caracas, Messico, Cina, Turchia e Indonesia.

L’alleanza con Mosca in questioni politiche, economiche, energetiche o militari, è un’eredità del defunto Hugo Chávez, che durante la sua presidenza (1999-2013) ha promosso e sviluppato i rapporti con il Cremlino.

Sicurezza Internazionale è il primo quotidiano italiano dedicato alla politica internazionale 

Traduzione dal russo e dallo spagnolo e redazione a cura di Italo Cosentino

di Redazione

Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.