Armenia preoccupata per esercitazioni militari dell’Azerbagian

Pubblicato il 12 marzo 2019 alle 6:20 in Armenia Azerbaigian

FacebookTwitterLinkedInEmailCopy Link

Il ministero della Difesa armeno inquadra le manovre nel contesto di un possibile incontro tra i presidenti dei due Paesi in futuro.

“Le esercitazioni militari su vasta scala pianificate dall’Azerbaigian non sono altro che un tentativo di fare pressione nel contesto di un possibile incontro tra i presidenti Ilham Aliyev e Nikol Pashinyan in futuro”, ha dichiarato in un post pubblicato sul suo profilo Facebook il portavoce del dicastero militare armeno, Artsrun Ovannisyan.

“Secondo quanto previsto dagli accordi di Vienna, le esercitazioni militari sono soggette a notifica se vi prendono parte almeno 9.000 soldati, 250 carri armati o 500 veicoli corazzati da combattimento, 250 unità di artiglieria semovente, mortai e lanciarazzi multipli. Non solo noi, ma anche l’OSCE considera le esercitazioni militari programmate dall’Azerbaigian come un tentativo di mettere pressione alla luce del possibile incontro tra i nostri presidenti”, ha dichiarato Ovannisyan.

Da parte sua, il ministero della Difesa dell’Azerbaigian aveva riferito in precedenza che dall’11 al 15 marzo si sarebbero svolte nel Paese delle esercitazioni militari su larga scala alle quali avrebbero preso parte non oltre 10.000 soldati.

Secondo il dicastero militare di Baku, dunque, saranno coinvolti nelle esercitazioni un massimo di 10.000 militari, circa 500 carri armati, veicoli blindati, tra cui mezzi speciali, fino a 300 lanciarazzi e unità di artiglieria di vario calibro, mortai e 20 velivoli dell’aviazione militare.

 

Sicurezza Internazionale è il primo quotidiano italiano dedicato alla politica internazionale 

Traduzione dal russo e redazione a cura di Italo Cosentino

di Redazione

Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.