Russia: smantellata cellula terroristica

Pubblicato il 1 marzo 2019 alle 12:42 in Russia

FacebookTwitterLinkedInEmailCopy Link

Una nuova cellula terroristica che pianificava attentati e omicidi nel Paese è stata scoperta in Russia. A renderlo noto in una nota ufficiale il ministero dell’Interno della Federazione. I membri della cellula terroristica sono stati fermati nel circondario autonomo degli Chanty-Mansi (Jugra), nell’oblast’ di Tjumen’. Dal materiale rinvenuto, i terroristi stavano pianificando una serie di attentati e omicidi degli agenti di polizia.

Secondo il comunicato del ministero dell’Interno russo, i componenti della cellula terroristica si incontravano in appartamenti affittati nelle città di Surgut e Pit-Yakh, dove “discutevano dei piani per attaccare obiettivi di grande importanza e di pubblica utilità, servizi governativi e di ordinamento legale”.

La cellula sarebbe strettamente legata alle organizzazioni criminali del Caucaso del Nord, secondo quanto si legge nel comunicato.

“Le attività di una cellula terroristica segreta, i cui membri condividevano l’ideologia di un’organizzazione terroristica internazionale e avevano stretti legami con il gruppo terroristico del Caucaso del Nord, sono state fermate”, ha dichiarato la rappresentante ufficiale del dipartimento Irina Volk.

Secondo Volk, i terroristi preparavano esplosioni in luoghi affollati. Durante l’operazione, le forze dell’ordine hanno trovato granate, pistole Makarov con cartucce, ordigni esplosivi improvvisati, fusibili, nonché una foto del capo di una delle divisioni del ministero dell’Interno delcircondario autonomo degli Chanty-Mansi.

Sergej Goncharov, presidente dell’associazione internazionale dei veterani dell’unità speciale antiterrorismo Alpha, nonché membro del parlamento, ha commentato l’episodio in un’intervista a Radio Sputnik.

“Le attività delle cellule terroristiche in Russia, purtroppo, non sono episodi isolati ed eliminare ogni rischio possibile costituisce un compito di primaria importanza per il nostro paese. […] Un ringraziamento speciale ai nostri servizi segreti che lavorano incessantemente per sopprimere qualsiasi tentativo di attacco terroristico”, ha dichiarato Goncharov.

Sicurezza Internazionale è il primo quotidiano italiano dedicato alla politica internazionale 

Traduzione dal russo e redazione a cura di Italo Cosentino

di Redazione