Hamas annuncia apertura dell’attraversamento di Rafah

Pubblicato il 29 gennaio 2019 alle 12:02 in Egitto Palestina

FacebookTwitterLinkedInEmailCopy Link

Hamas ha annunciato che l’attraversamento di Rafah, che collega la striscia di Gaza all’Egitto, verrà brevemente aperto in entrambe le direzioni per la prima volta in tre settimane. La notizia è stata rilasciata la sera di lunedì 28 gennaio dal Ministero dell’Interno di Hamas, il quale ha specificato che l’attraversamento rimarrà aperto per tre giorni. È attesa una conferma dell’Egitto, che non ha ancora commentato l’annuncio.  

Il 6 gennaio, l’Autorità Palestinese (PA) ha ritirato il proprio staff dal passaggio di Rafah, accusando Hamas di aver “arrestato e abusato” dei suoi dipendenti, interferendo altresì nel loro lavoro. Da allora, il Cairo ha bloccato il passaggio, mantenendolo chiuso per non permettere il passaggio di palestinesi. La PA ha preso il controllo di Rafah nel novembre 2017, nell’ambito della riconciliazione con l’Egitto. Allora, Hamas affermò che la mossa dell’Autorità palestinese era stata volta a inasprire il blocco su Gaza, imposto sia dall’Egitto sia da Israele.

Rafah era stato aperto il 25 novembre 2005, sotto la supervisione della missione UE di assistenza alle frontiere (EU BAM Rafah). Nel giugno 2007 l’attraversamento era stato chiuso dalle autorità egiziane, dopo che Hamas aveva assunto il controllo della Striscia di Gaza. Nel corso degli anni, il confine è rimasto perlopiù sbarrato, venendo aperto solo per alcuni giorni ogni due o tre mesi. Le lunghe chiusure del valico hanno ulteriormente limitato l’accesso dei palestinesi all’assistenza sanitaria e ai beni di prima necessità.

Lo scorso 28 aprile, funzionari egiziani avevano annunciato l’apertura temporanea del passaggio, per permettere alle persone di muoversi per tre giorni in entrambe le direzioni. Il valico di Rafah costituisce l’uscita principale per la maggior parte delle 2 milioni di persone che vivono a Gaza. Un altro attraversamento a Gaza è quello di Erez, che è gestito da Israele, il quale impone limiti molto rigidi in merito al numero di persone che possono oltrepassarlo.

Negli ultimi anni, l’Egitto ha assunto un ruolo sempre più importante nel conflitto israelo-palestinese. In particolare, dopo il blocco israeliano sull’energia elettrica a Gaza, imposto dalla primavera del 2017 fino al gennaio 2018, si è verificato un riavvicinamento tra Hamas e il Cairo. Tale fatto ha rappresentato una novità, poiché Hamas è legato alla Fratellanza Musulmana, che il presidente siriano, Abdel Fattah al-Sisi, combatte strenuamente.

Leggi Sicurezza Internazionale, il primo quotidiano italiano interamente dedicato alla politica internazionale

Sofia Cecinini

di Redazione

Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.