Arabia Saudita e Iraq sempre più vicini

Pubblicato il 24 gennaio 2019 alle 10:07 in Arabia Saudita Iraq

FacebookTwitterLinkedInEmailCopy Link

Il principe ereditario saudita, Mohammed Bin Salman, ha offerto il completo supporto dell’Arabia Saudita per accrescere la sicurezza dell’Iraq, durante un colloquio telefonico con il premier iracheno, Adel Abdul Mahdi.

Tale mossa costituisce un fatto importante, in quanto i due Paesi, fin dall’invasione irachena del Kuwait nel 1990, non hanno intrattenuto relazioni amichevoli. La telefonata, invece, indica la volontà da parte di Riad e di Baghdad di rilanciare i rapporti, che avevano visto un primo miglioramento nel 2016, con la riapertura dell’ambasciata saudita a Baghdad.

Reuters riferisce che, inoltre, l’Arabia Saudita sta cercando di “corteggiare” l’Iraq, di comune accordo con gli Stati Uniti, per contrastare la crescente influenza dell’Iran, considerato il principale nemico in Medio Oriente sia da Riad sia da Washington. Da parte sua, l’Iraq mira ad ottener beneficio economico dai maggiori rapporti con il regno saudita.

Nell’ottobre 2017, pochi mesi prima della sconfitta militare dell’ISIS in Siria e in Iraq, Riad e Baghdad avevano stabilito un Consiglio di Coordinazione congiunto saudita-iracheno, con l’obiettivo di facilitare la ricostruzione delle aree devastate dai terroristi in Iraq.

Leggi Sicurezza Internazionale, il primo quotidiano italiano interamente dedicato alla politica internazionale

Sofia Cecinini

di Redazione