Corea del Sud-Giappone: aereo da pattuglia compie un sorvolo su nave da guerra sudcoreana

Pubblicato il 23 gennaio 2019 alle 13:00 in Corea del Sud Giappone

FacebookTwitterLinkedInEmailCopy Link

Mercoledì 23 gennaio, un aereo da pattuglia giapponese ha compiuto un sorvolo “intimidatorio”su una nave da guerra sudcoreana. Le forze armate della Corea del Sud lo hanno definito una “chiara provocazione nei confronti di un Paese vicino amichevole.

L’aeromobile ha effettuato il suo volo appena sopra la nave della marina nelle acque al largo della costa sudoccidentale della penisola coreana. La gravità dell’atto, secondo Seul, risiede nella continuità del volo sulla nave da guerra anche dopo che ne era stata determinata la natura bellica.  Il generale Suh Wook, capo dello stato maggiore della Corea del Sud, ha dichiarato che “il volo di bassa quota è stata una chiara provocazione contro una nave di un paese amico, e non possiamo fare a meno di mettere in dubbio le intenzioni del Giappone e condannarlo con fermezza”.

Il Ministero della Difesa a Seul ha affermato di aver contattato un funzionario della difesa dall’ambasciata giapponese per presentare una protesta. “Se questo comportamento viene ripetuto di nuovo, risponderemo severamente secondo le regole di condotta dei nostri militari”, ha asserito il generale Wook.

 I portavoce del governo giapponese e del Ministero della Difesa non sono ancora stati disponibili per un commento. Tuttavia, l’agenzia di stampa Yonhap della Corea del Sud ha citato il capo segretario del governo nipponico, Yoshihide Suga. Suga si è dichiarato a conoscenza dei fatti e ha sottolineato l’importanza per i due Stati vicini di mantenere la comunicazione.

Le delegazioni dei due Paesi si incontreranno mercoledì 23 gennaio ai margini della conferenza internazionale a Davos, in Svizzera.

L’incontro, già programmato, segue un incidente che ha avuto luogo solamente il mese scorso. Il ministro della difesa giapponese, Takeshi Iwaya, “ha fortemente protestato” contro la Corea del Sud dopo che un cacciatorpediniere della Corea del Sud avrebbe bloccato il suo radar di mira su un aereo di sorveglianza giapponese. Iwaya, in conferenza stampa nel suo Ministero venerdì 21 dicembre, ha descritto l’azione come “estremamente pericolosa” e che potrebbe causare “una situazione inaspettata”.Il ministro ha poi affermato che l’incidente è avvenuto in un momento in cui è stato richiesto un maggiore coordinamento tra i due vicini asiatici per affrontare questioni quali il programma nucleare e missilistico della Corea del Nord, la sicurezza marittima e le catastrofi naturali. Iwaya ha poi aggiunto che il Giappone “esorterà la Corea del Sud a prevenire diripetersi”. La Corea del Sud ha subito risposto, asserendo che l’aereo stava compiendo una normale esercitazione di routine.

A partire da venerdì 18 gennaio, si sono verificati altri  due voli da parte di aerei giapponesi vicino a navi della Corea del Sud. Secondo Wook, questi incidenti sono stati la ragione per la quale Seul ha chiesto a Tokyo di superare tali diverbi. I funzionari della difesa delle due parti si sono precedentemente incontrati ma il Giappone ha deciso di interrompere i colloqui, secondo quanto riportato dai media nipponici.

Corea del Sud e Giappone condividono una storia complicata che include la colonizzazione giapponese della penisola coreana dal 1910 al 1945. L’armata occupante, in questo periodo, ha compito diversi crimini, tra i quali, appunto. la mobilitazione forzata del lavoro. I fatti riportati hanno a lungo ostacolato una diplomazia pacifica tra i due Stati, ma ancora oggi creano tensioni. Nel dicembre 2017, il governo coreano ha messo in discussione l’accordo siglato nel 2015 tra le due potenze rispetto al risarcimento per le “donne di conforto”, eufemismo giapponese usato per donne e ragazze obbligate a prostituirsi per i soldati nipponici durante l’occupazione della penisola. I cattivi rapporti sono stati per lungo tempo un ostacolo per le relazioni tra i Paesi vicini, suscitando preoccupazione per gli sforzi regionali volti a frenare il programma nucleare della Corea del Nord.

 

Leggi Sicurezza Internazionale, il primo quotidiano italiano interamente dedicato alla politica internazionale

 

 

di Redazione

Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.