Presidente dell’Eritrea in visita in Somalia

Pubblicato il 13 dicembre 2018 alle 11:45 in Eritrea Somalia

FacebookTwitterLinkedInEmailCopy Link

Il presidente dell’Eritrea, Isaias Afwerki, è atteso in Somalia, giovedì 13 dicembre, su invito della controparte somala, Mohamed Abdulahi Farmajo.

La visita, la prima per il leader eritreo in Somalia, avviene in un momento delicato per il Paese del Corno d’Africa, dove il Parlamento, il 9 dicembre, ha presentato una mozione di sfiducia nei confronti di Farmajo, accusandolo di aver firmato accordi segreti con i Paesi vicini, quali Eritrea ed Etiopia.

In base alle leggi costituzionali della Somalia, per far valere una mozione di impeachment occorre che 92 deputati firmino il documento e, dopodiché, si può procedere e consegnare la richiesta al presidente dell’aula parlamentare. Una volta effettuato questo procedimento, la Camera può discutere la questione a partire dalla settimana successiva alla presa visione dell’istanza. In totale, il Parlamento somalo conta 275 deputati. Affinché la richiesta di impeachment venga accolta con successo, è necessario il voto a favore di almeno due terzi dei seggi.

Negli ultimi mesi, i leader di Eritrea e Somalia si sono incontri diverse volte da quando hanno riallacciato i rapporti alla fine di luglio, dopo 10 anni di interruzione.

La Somalia, caratterizzata dal caos dal 1991, anno in cui il dittatore Siad Barre fu rovesciato dai gruppi di resistenza armata attivi nel Paese dagli anni ’80. Da quel momento, il Paese non ha conosciuto stabilità politica, e l’intervento delle Nazioni Unite, che organizzarono una missione di peacekeeping nell’aprile 1992 (UNOSOM), è stato violentemente osteggiato dai militanti di al-Shabaab. All’epoca del dittatore Siad Barre, Somalia ed Eritrea erano legate da rapporti molto stretti, in quanto il regime militare somalo appoggiava la lotta dell’Eritrea per l’indipendenza dall’Etiopia, che ottenne nel 1993.

Leggi Sicurezza Internazionale, il primo quotidiano italiano interamente dedicato alla politica internazionale

Sofia Cecinini

di Redazione

Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.