Riprendono le operazioni contro l’ISIS nella Siria orientale

Pubblicato il 12 novembre 2018 alle 14:34 in Siria Turchia

FacebookTwitterLinkedInEmailCopy Link

L’alleanza arabo-curda delle Syrian Democratic Forces (SDF), sostenuta dalla coalizione internazionale a guida americana che combatte contro l’ISIS ha deciso di riprendere le operazioni militari contro il gruppo dello Stato Islamico nella Siria orientale e lavorare per la sua sconfitta definitiva. L’Osservatorio siriano per i diritti umani ha dichiarato che l’operazione non è ancora stata riavviata, ma che i rinforzi delle SDF sono stati inviati nell’area.

Le SDF avevano annunciato la sospensione delle operazioni il 31 ottobre dopo che la Turchia aveva bombardato alcune postazioni di milizie curde nel nord della Siria. Secondo l’alleanza, la ripresa avrebbe seguito “intensi contatti” con la coalizione internazionale e una forte attività diplomatica finalizzata a disinnescare la crisi.

Ankara considera le Unità di Protezione del Popolo Curdo (YPG), le quali costituiscono la spina dorsale delle SDF, come un gruppo “terroristico” legato ai ribelli curdi che hanno intrapreso un’insurrezione decennale in Turchia. Proprio alla luce di ciò, il governo turco si è a lungo opposto alla creazione di un’area autonoma curda nella Siria nord-orientale, temendo che essa potesse incoraggiare i separatisti del Paese.

Malgrado ciò, l’alleato NATO della Turchia, Washington, appoggia i combattenti curdi nella battaglia contro l’ISIS in Siria. Dopo che le Syrian Democratic Forces avevano annunciato l’interruzione delle operazioni, gli Stati Uniti hanno cercato di disinnescare le tensioni. Proprio a tal fine, le truppe turche e americane avevano lanciato dei pattugliamenti congiunti nella città settentrionale di Manbij , il primo novembre.

Sostenute dalla coalizione internazionale, le Syrian Democratic Forces avevano lanciato il loro assalto all’enclave ISIS nella città di Hajin, nella valle dell’Eufrate, il 10 settembre. Dopo aver fatto progressi contro i jihadisti, nel mese di ottobre i contingenti curdi hanno subito una grave battuta d’arresto quando i combattenti dell’ISIS hanno lanciato una serie di contrattacchi mortali usando come copertura le tempeste di sabbia.

Leggi Sicurezza Internazionale, il primo quotidiano italiano interamente dedicato alla politica internazionale

Alice Bellante

di Redazione

Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.