Giappone vuole accelerare dialogo con Russia riguardo Isole Curili

Pubblicato il 11 novembre 2018 alle 6:00 in Giappone Russia

FacebookTwitterLinkedInEmailCopy Link

Il premier giapponese Shinzo Abe intende proporre a Vladimir Putin l’accelerazione dei negoziati per risolvere l’annosa questione dell’arcipelago delle Curili. A riferirlo l’agenzia di stampa russa RIA Novosti citando il quotidiano giapponese Mainichi.

Secondo il quotidiano, l’argomento di discussione sarà la prospettiva di stipulare il trattato di pace sulla base della dichiarazione congiunta sovietico-giapponese del 1956, in cui Mosca accetta la possibilità di trasferire al Giappone le isole Habomai e Shikotan dopo la firma di un trattato di pace, mentre le isole Kunashir e Iturup rimarrebbero escluse dalle trattative.

“Il primo ministro del Giappone intende ribadire la disponibilità di Tokyo ad implementare la dichiarazione del 1956 con il trasferimento di Habomai e Shikotan dopo la firma del trattato di pace”, si legge nella pubblicazione.

La posizione ufficiale delle autorità di Tokio era stata finora piuttosto rigida, richiedendo il trasferimento di tutte le Curili del Sud e solo successivamente la firma di un eventuale trattato di pace. Allo stesso tempo, la proposta includerà anche la possibilità di discutere la sovranità di Kunashir e Iturup, che non vengono menzionate nella dichiarazione.

Il premier giapponese Shinzo Abe prenderà parte al summit dei Paesi ASEAN (Associazione delle Nazioni del Sud-est asiatico) a Singapore il prossimo 14 e 15 novembre e ha dichiarato che intende offrire a Putin “un’accelerazione dei negoziati”. Abe, pertanto, si aspetta che Mosca e Tokyo siano in grado di raggiungere un accordo di massima durante la visita di Putin in Giappone in occasione del G20 di giugno 2019.

 

Sicurezza internazionale è il primo quotidiano italiano dedicato alla politica internazionale

Traduzione dal russo e redazione a cura di Italo Cosentino

di Redazione

Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.