Russia: Putin licenzia 15 generali

Pubblicato il 30 agosto 2018 alle 15:21 in Russia

FacebookTwitterLinkedInEmailCopy Link

Vladimir Putin con un decreto ha licenziato 15 generali in varie posizioni delle forze di sicurezza della Federazione russa e altri 5 alti funzionari del Ministero dell’interno, tra cui il viceministro delegato alla protezione civile, alle emergenze e agli interventi in caso di disastri naturali Vladlen Aksenov. Gran parte dei licenziamenti riguardano gli uffici regionali del ministero, la protezione civile e la sezione investigativa.

Tra gli alti ufficiali licenziati ci sono i direttori generali della protezione civile russa per le regioni di Tomsk, Michail Begun, di Murmansk, Vladimir Gusev e di Sachalinsk, Denis Ilynov. Inoltre, il presidente ha proceduto ad un rimpasto di ampio raggio nel sistema del Ministero dell’Interno. Sono stati licenziati il responsabile del Ministero degli Interni della Russia nella regione di Brjansk, Valentin Kuzmin e il suo omologo nella regione di Uljanovsk Jurij Varčenko, nonché capo del Dipartimento di IT, comunicazioni e protezione delle informazioni del Ministero degli dell’interno Sergej Ljašenko.

Il Capo dello Stato russo ha licenziato anche il vice-responsabile del Ministero degli Interni della regione di Nižnyj Novgorod Grigoryj Tkačenko,  il rappresentante del Ministero degli Interni della regione di Saratov, Andrej Boyko e il vice-responsabile dello stesso dicastero nella regione di Kemerovo Igor Koršunov.

Ha lasciato il suo lavoro anche il capo del Comitato Investigativo della Federazione russa per la regione di Kemerovo Sergej Kalinkin, così come il primo vicedirettore del Dipartimento di Indagini Militari del Distretto Militare Sud Dmitrij Vasilev. Sono stati dimessi anche i direttori dei tre dipartimenti della Repubblica Komi, Igor Benaia, della regione di Volgograd, Pavel Radčenko e la regione di Omsk Sergei Korjučin. Rimpasti anche nelle regioni di Magadan, Sverdlovsk e Tjumen.

Con lo stesso decreto Putin ha nominato 25 persone a nuovi incarichi nell’organigramma ministeriale. Il presidente ha nominato il luogotenente generale della polizia Oleg Torubarov, che in precedenza era a capo della sezione del Ministero del territorio di Altai, a capo del Ministero dell’Interno della Federazione russa nella Repubblica di Crimea. Importanti anche le nomine di Dmitrij Gutyrja come responsabile del Ministero dell’interno nella Repubblica del Daghestan, e del colonnello Peter Zorov alla guida della protezione civile nella regione di Mosca.

 

Sicurezza internazionale è il primo quotidiano italiano dedicato alla politica internazionale

Traduzione dal russo e redazione a cura di Italo Cosentino

di Redazione

Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.