Russia-USA: si prospetta vertice dei ministri della difesa

Pubblicato il 18 luglio 2018 alle 21:00 in Russia USA e Canada

FacebookTwitterLinkedInEmailCopy Link

Il Ministero della Difesa russo è pronto per l’attuazione degli accordi sulla sicurezza internazionale presi durante il vertice di Helsinki dai presidenti Vladimir Putin e Donald Trump. È quanto ha annunciato il portavoce del dicastero Igor’ Konashenkov.

“Il Ministero della Difesa è pronto ad avviare l’attuazione pratica degli accordi assunti durante il summit di ieri  [lunedì 16 luglio, n.d.a.] ad Helsinki dal presidente russo Vladimir Putin e dal presidente degli Stati Uniti Donald Trump nel campo della sicurezza internazionale” – ha dichiarato Konashenkov in una breve allocuzione alla stampa martedì 17 luglio.

L’alto funzionario russo ha sottolineato che il Ministro Sergej Shoigu è pronto anche ad intensificare il dialogo attraverso tutti i principali canali di comunicazione per discutere una serie di questioni rilevanti, come il rinnovo dell’accordo START e la cooperazione in Siria. 

Poche ore dopo è arrivata la parziale conferma da Washington. Il capo del Pentagono, James Mattis, sarebbe infatti pronto a tenere colloqui con il ministro della Difesa russo Sergej Shoigu, secondo quanto riporta l’agenzia di stampa Reuters. Fonti dell’agenzia hanno assicurato che Matthis si è detto disponibile ad avviare colloqui diretti con Shoigu, ma non ha specificato se la parte americana stava parlando di un incontro personale o di una conversazione telefonica. In ambedue i casi, se si terranno colloqui diretti, sarà la prima volta dal 2015 che i ministri della difesa di Mosca e Washington si parleranno direttamente.

Durante la conferenza stampa che è seguita al vertice di Helsinki, Donald Trump, parlando di una possibile cooperazione in Siria, aveva osservato che i militari dei due paesi “probabilmente vanno più d’accordo rispetto ai nostri leader politici”.

“La soluzione del compito di stabilire la pace e l’armonia in Siria potrebbe diventare un esempio di successo del lavoro congiunto. La Russia e gli Stati Uniti possono prendere numerose iniziative in materia e organizzare la cooperazione per superare la crisi umanitaria, aiutare i rifugiati a tornare alle loro case” – aveva concordato Vladimir Putin.

Sicurezza internazionale è il primo quotidiano italiano dedicato alla politica internazionale

Traduzione dal russo e redazione a cura di Italo Cosentino

di Redazione

Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.