Putin riceve il presidente del Portogallo e il segretario generale dell’ONU

Pubblicato il 22 giugno 2018 alle 6:03 in Russia

FacebookTwitterLinkedInEmailCopy Link

Il presidente del Portogallo, Marcelo Rebelo de Sousa, ha incontrato al Cremlino il suo omologo russo Vladimir Putin. A renderlo noto il sito ufficiale della presidenza della Federazione russa. Il presidente portoghese era a Mosca dove mercoledì 20 giugno ha assistito alla partita Portogallo-Marocco valida per il gruppo B dei Mondiali di calcio in corso in Russia. Alla partita hanno assistito lo stesso Putin e il segretario generale delle Nazioni Unite Antonio Guterres, ex primo ministro del Portogallo.

Il presidente russo ha sottolineato come lo scorso anno gli scambi commerciali tra Mosca e Lisbona abbiano ripreso a crescere, aumentando del 37% nel 2017 rispetto all’anno precedente. 

“Come ha affermato il presidente le nostre relazioni stanno migliorando notevolmente, abbiamo avviato numerosi progetti comuni molto interessanti, che stiamo sviluppando attualmente – ha affermato Marcelo Rebelo de Sousa incontrando la stampa prima dell’incontro a porte chiuse – in particolare nel settore del turismo, in quello dell’energia, della cooperazione nel campo delle università, della scienza, della tecnologia, della salute e della fornitura di determinati prodotti. Questo è un segnale molto importante per le nostre relazioni bilaterali”.

I due leader hanno poi scherzato su un eventuale incontro Russia-Portogallo agli ottavi di finale del mondiale. Il presidente portoghese si è congratulato con l’omologo russo per l’organizzazione del torneo e Putin ha risposto che il Portogallo è una delle squadre più forti del mondale ed ha aggiunto che ha conquistato il cuore dei tifosi russi. 

Successivamente, Putin ha ricevuto anche Antonio Guterres, segretario generale delle Nazioni Unite. Il presidente russo, che ostenta la presidenza del Consiglio di sicurezza, ha condannato l’unilateralismo e affermato: “Crediamo che l’ONU sia l’unico forum di valore universale e che la Carta dell’Organizzazione sia la base del moderno diritto pubblico internazionale. Il ruolo dell’Organizzazione come strumento universale per risolvere le crisi, prevenire le crisi negli affari internazionali è assolutamente unico”.

“Naturalmente, consideriamo la Federazione Russa uno dei principali paesi fondatori delle Nazioni Unite – ha risposto Guterres – un membro permanente del Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite, ma ora vogliamo sottolineare in particolare che la Russia è un elemento indispensabile nella creazione di un nuovo mondo multipolare e policentrico. A dir la verità, ora non è il momento più facile per il multilateralismo e per le Nazioni Unite. In passato, la “guerra fredda” si è conclusa e c’è stato un breve periodo di un mondo unipolare, e ora stiamo cercando di trovare attivamente una nuova struttura per un mondo multipolare con le pertinenti strutture di governance multilaterale. E, naturalmente, tutto ciò causa una mia seria preoccupazione. Credo che in questo processo la Federazione russa dovrebbe svolgere un ruolo attivo”.

Sicurezza internazionale è il primo quotidiano italiano dedicato alla politica internazionale

Traduzione dal russo e dal portoghese a cura di Italo Cosentino

 

 

di Redazione

Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.