Afghanistan: raddoppiate le operazioni delle forze di polizia

Pubblicato il 21 maggio 2018 alle 20:00 in Afghanistan Asia

FacebookTwitterLinkedInEmailCopy Link

In risposta all’offensiva di primavera lanciata dai Talebani il 25 aprile, i ministeri della Difesa e dell’Interno hanno deciso di incrementare le operazioni delle forze di polizia. Secondo quanto riportato dai due ministeri, l’Afghan Air Force, i Commandos e le Forze Speciali di polizia raddoppieranno le operazioni contro i Talebani per impedire loro di raggiungere i propri obiettivi.

Dall’avvio dell’offensiva di primavera, denominata operazione “Al-Khandaq”, in memoria della battaglia condotta nel VII secolo d.C. dal profeta Maometto a Medina, i Talebani hanno cercato di prendere il controllo di 14 province dell’Afghanistan.

“Le nostre forze condurranno operazioni di offensiva contro le postazioni talebane. Attualmente stiamo conducendo 14 operazioni in 13 province. Inoltre, qualora dovessero insorgere nuove minacce le nostre forze di sicurezza saranno pronte ad intervenire tempestivamente”, ha dichiarato il portavoce del ministero della Difesa, Mohammad Radmanish.

Secondo i principali analisti strategici del Paese, affinché queste operazioni possano avere successo è necessario che vengano instaurate buone relazioni di cooperazione tra tutte le forze in campo. “La situazione si risolverà nel momento in cui verranno apportati dei significativi cambiamenti in merito alla politica di difesa nazionale. Le forze di sicurezza, schierate prevalentemente in posizione difensiva, devono passare alla modalità offensiva”, ha sottolineato Jawed Kohistani, ex ufficiale militare.

Uno dei principali terreni di scontro con i Talebani è rappresentato dalla città di Farah, situata nell’omonima provincia afghana confinante con l’Iran. La città è stata attaccata dalle forze talebane il 15 maggio e da allora è partita una violenta controffensiva guidata dalle forze militari afghane con il supporto dell’aeronautica militare americana.

Sebbene i Talebani stiano rivendicando il controllo sulla città, il governo di Kabul e il Pentagono americano hanno confermato la non veridicità di questa affermazione. “Nonostante i tentativi da parte dei Talebani di sfidare il governo, la città di Farah rimane sotto il controllo delle forze afghane. Quanto accaduto in questa città mostra gli enormi progressi compiuti dall’Afghan National Army, dalle forze speciali di sicurezza e dall’Afghan Air Force”, ha precisato Dana White, portavoce del Pentagono.

Sicurezza Internazionale è il primo quotidiano italiano dedicato alla politica internazionale.

Alice Barberis

di Redazione

Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.