Malesia: leader dell’opposizione indagato per aver diffuso “fake news”

Pubblicato il 2 maggio 2018 alle 19:30 in Asia Malesia

FacebookTwitterLinkedInEmailCopy Link

La polizia di Kuala Lumpur ha confermato, mercoledì 2 maggio, che il leader dell’opposizione, Mahathir Mohamad, è attualmente indagato per aver apparentemente diffuso fake news. Il capo della polizia, Mazlan Lazim, ha precisato che il caso che vede coinvolto il leader Mahathir fa parte di 8 rapporti della polizia collegati alle imminenti elezioni nel Paese.

“Per quanto riguarda il caso relativo alle fake news, coinvolge un’affermazione fatta dal leader Mahathir secondo la quale il jet che aveva noleggiato per volare fino a Langkawi sarebbe stato sabotato, venerdì 27 aprile”, ha riferito il capo della polizia Lazim.

Il leader dell’opposizione Mahathir aveva affermato che il pilota del volo che aveva noleggiato per raggiungere la località di Langkawi aveva deciso di cancellare il volo poco prima del decollo, dopo aver scoperto alcuni danni che non potevano essere riparati nell’immediato.

A seguito della dichiarazione di tentato sabotaggio da parte di Mahathir, il governo di Kuala Lumpur aveva aperto immediatamente un’indagine, venerdì 27 aprile. “Si tratta di un’affermazione molto grave che il governo ha deciso di prendere seriamente. Speriamo che non si tratti di una trovata politica in vista delle elezioni nazionali previste per il 9 maggio”, aveva dichiarato il ministro dei Trasporti, Liow Tiong Lai.

L’autorità di Aviazione Civile malese, tuttavia, sabato 28 aprile, ha sostenuto di non aver riscontrato alcuna evidenza di sabotaggio dell’aereo su cui il leader Mahathir avrebbe dovuto imbarcarsi. “Abbiamo condotto un’indagine approfondita, includendo una verifica della documentazione dell’aeromobile, un’ispezione fisica dell’aereo e un’intervista con i piloti ed il personale che si occupa della manutenzione del velivolo. Le denunce di sabotaggio di un aereo sono molto serie dal momento che possono mettere a rischio la reputazione dell’aviazione malese”, ha precisato Azharuddin Rahman, capo dell’Autorità di Aviazione Civile malese.

Il guasto del velivolo, riscontrato dopo l’attenta indagine dell’autorità di Aviazione Civile malese, è consistito nella perdita di aria nel carrello di sinistra.

Attualmente, il leader Mahathir rischia una condanna fino a 6 anni di prigione e una multa pari a 500.000 RM, secondo quanto stabilito dal Fake News Act 2018.

Sicurezza Internazionale è il primo quotidiano italiano dedicato alla politica internazionale.

Alice Barberis

di Redazione

Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.