Stati Uniti – Thailandia: relazioni bilaterali nel settore della difesa

Pubblicato il 25 aprile 2018 alle 17:03 in Thailandia USA e Canada

FacebookTwitterLinkedInEmailCopy Link

Il segretario della Difesa degli Stati Uniti d’America, James Mattis, ha incontrato al Pentagono il primo ministro thailandese, Prayuth Chan-ocha, e il ministro della Difesa Generale, Prawit Wongsuwan, per discutere le questioni connesse alla sicurezza regionale e alle relazioni bilaterali nel settore della difesa.

Il segretario Mattis, in carica dal 20 gennaio 2017, ha sottolineato l’importanza della collaborazione con gli alleati e con i partner per promuovere interessi comuni e mantenere la regione indo-pacifica aperta alle relazioni nella strategia di difesa nazionale americana. I leader hanno riflettuto sulle opportunità per rafforzare l’alleanza tra Stati Uniti e Thailandia e hanno espresso la loro disponibilità a migliorare la cooperazione nel settore della difesa marittima, attraverso operazioni multilaterali come Cobra Gold. Si tratta di una delle più grandi esercitazioni militari che si svolge ogni anno in Thailandia e mira a migliorare il coordinamento tra Washington e Bangkok.

Le relazioni tra Stati Uniti e Thailandia furono stabilite nel 1818 e siglate il 20 marzo 1833 con il Trattato di amicizia e commercio tra Siam e Stati Uniti, che ha formalizzato le relazioni diplomatiche.Dopo il colpo di stato militare avvenuto il 22 maggio 2014 in Thailandia, gli Stati Uniti avevano sollecitato il ripristino del governo civile eletto e avevano sollecitato il ritorno alla democrazia attraverso nuove elezioni, al fine di tutelare le relazioni tra Stati Uniti e Thailandia nell’ambito della sicurezza.

 La Thailandia è un alleato chiave per la sicurezza degli Stati Uniti in Asia, e la stabilità e la crescita del Paese sono importanti per il mantenimento della pace nella regione. Dalla seconda guerra mondiale, i due Paesi hanno notevolmente ampliato le relazioni diplomatiche, di sicurezza e commerciali. Nel 2003, gli Stati Uniti hanno indicato la Thailandia come il principale alleato non membro della NATO.

La partnership degli Stati Uniti con la Thailandia si estende anche ad una relazione bilaterale che riguarda le aree della sanità pubblica, del commercio, della scienza e della tecnologia, dell’istruzione, degli scambi culturali e della cooperazione in materia di sicurezza. Il sostegno degli Stati Uniti è orientato al rafforzamento degli sforzi della Thailandia per riformare il sistema giudiziario penale, promuovendo il buon governo attraverso la democrazia e le attività della società civile e potenziando l’assistenza umanitaria per gli sfollati. Gli Stati Uniti incoraggiano anche i continui contributi attivi della Thailandia alla sicurezza regionale e globale, oltre a sostenere gli sforzi della stessa per aiutare i Paesi meno sviluppati, attraverso la Lower Mekong Initiative (LMI).

Sicurezza Internazionale è il primo quotidiano italiano dedicato alla politica internazionale.

di Redazione

Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.