Cina minaccia più azioni militari nello stretto di Taiwan

Pubblicato il 25 aprile 2018 alle 15:00 in Asia Cina

FacebookTwitterLinkedInEmailCopy Link

Le esercitazioni militari effettuate nello stretto di Taiwan, martedì 17 aprile, avevano lo scopo di inviare un messaggio preciso al governo dell’isola di Taiwan e, secondo quanto riportato da un funzionario di Pechino, la Cina ha intenzione di intensificare le sue attività militari qualora le forze indipendentiste presenti a Taiwan dovessero persistere.

Secondo il principio One China Policy, l’isola di Taiwan appartiene alla Cina e, pertanto, la sua indipendenza non può essere riconosciuta dagli Stati che intrattengono relazioni diplomatiche con la Repubblica Popolare Cinese. A seguito dell’elezione a presidente nel 2016 di Tsai Ing Wen, leader del partito pro-indipendentista Democratic Progressive Party, le preoccupazioni di Pechino in merito al futuro di Taiwan sono aumentate.

Sebbene la presidente Tsai abbia ribadito il suo impegno nel preservare lo status quo per mantenere la pace con la Repubblica Popolare Cinese, il governo di Pechino ha deciso di aumentare la pressione sull’isola ricorrendo ad esercitazioni militari al largo delle sue coste e nello stretto di Taiwan.

“Abbiamo la piena fiducia, la completa risolutezza e l’abilità sufficiente per sventare qualsiasi piano o mossa separatista proveniente da Taiwan. Il nostro obiettivo è difendere l’integrità territoriale e la sovranità della Cina. Se le forze indipendentiste presenti sull’isola continueranno ad agire come ritengono più opportuno, noi siamo pronti a prendere ulteriori provvedimenti”, ha sostenuto Ma Xiaoguang, portavoce del Taiwan’s Affairs Office di Pechino.

A seguito delle crescenti tensioni con il governo di Pechino, il ministero della difesa di Taiwan ha affermato di essere pronto a simulare il respingimento di un’invasione e le riparazioni d’emergenza di una base aerea. Inoltre, ha dichiarato di voler utilizzare droni civili all’interno delle esercitazioni militari che prenderanno avvio alla fine di Aprile.

Sicurezza Internazionale è il primo quotidiano italiano dedicato alla politica internazionale.

Alice Barberis

di Redazione

Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.