Il Cremlino commenta la possibilità di una riforma del Consiglio di Sicurezza dell’ONU

Pubblicato il 24 aprile 2018 alle 15:11 in Russia

FacebookTwitterLinkedInEmailCopy Link

Eventuali alternative al Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite non esistono, tutte le modifiche devono essere esclusivamente il risultato di un consenso dei membri permanenti del Consiglio di sicurezza. A dichiararlo il portavoce del presidente, Dmitry Peskov.

“Più volte a vari livelli abbiamo chiarito la nostra posizione. Il Consiglio di Sicurezza è il principale organismo internazionale, che ha poteri per l’esame di questioni chiave della sicurezza internazionale. […] eventuali alternative al Consiglio di Sicurezza non esistono”, ha dichiarato Peskov, rispondendo alla domanda su possibili riforme del Consiglio di Sicurezza dell’ONU e sulla postura del Cremlino al riguardo.

Secondo quanto dichiarato dal portavoce del presidente Putin, tutte le questioni associate al cambiamento di questa struttura devono essere necessariamente prese con il consenso di tutti i membri permanenti del Consiglio.

“Tutte le questioni relative al cambiamento di configurazione dei membri del Consiglio di Sicurezza, con qualsiasi attività riformatrice del Consiglio di sicurezza, possono essere esclusivamente il prodotto di consenso tra i membri permanenti del Consiglio di Sicurezza. La Russia è sempre stata chiara al riguardo”,  ha poi aggiunto.

In precedenza, il Segretario Generale dell’ONU, António Guterres, aveva affermato che stiamo assistendo a un ritorno della guerra fredda. Secondo Guterres la ragione sarebbe, in parte, imputabile all’aggravamento dei problemi strutturali del Consiglio di Sicurezza.

 

Sicurezza Internazionale è il primo quotidiano italiano dedicato alla politica internazionale

Traduzione dal russo a cura di Italo Cosentino 

di Redazione

Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.