Afghanistan: arrestato membro chiave affiliato all’ISIS

Pubblicato il 18 aprile 2018 alle 19:30 in Afghanistan Asia

FacebookTwitterLinkedInEmailCopy Link

Le forze di polizia della provincia di Nangarhar hanno arrestato il capo designato del dipartimento dell’ISIS in Afghanistan che si occupa di “ordinare il bene e proibire il male” durante un’operazione di ricerca condotta presso il distretto di Haska Mina, martedì 17 aprile. Secondo quanto riportato da Tolo News, assieme al capo dipartimento sarebbero stati arrestati anche altri due uomini che lo stavano scortando, i quali attualmente si trovano sotto indagine.

Il califfato islamico inaugurato da Abu Bakr al-Baghdadi il 29 giugno 2014 nei territori della Siria e dell’Iraq ha visto una sua espansione in Afghanistan a partire dal 2015, inizialmente nella provincia di Khorasan. A seguito di tale espansione, è nata l’organizzazione nota con il nome di Khorasan Province, affiliata all’ISIS, che ha compiuto numerosi attentati nel Paese, soprattutto contro le comunità sciite locali.

A preoccupare il governo di Kabul, tuttavia, contribuiscono anche le attività insurrezionali compiute dai talebani. Costoro si sono affermati all’interno dell’Afghanistan a seguito del crollo dell’Unione Sovietica e, nonostante l’intervento militare americano nel 2001 che ha comportato la loro sconfitta, continuano a destabilizzare il Paese.

L’ultimo attentato rivendicato dai talebani risale a mercoledì 18 aprile, nella provincia meridionale di Kandahar. Una bomba magnetica è stata lanciata dai talebani contro il veicolo su cui stava viaggiando il comandante delle forze di polizia Haji Janan Mama. A seguito dell’esplosione il comandante, tre guardie corpo ed un civile hanno perso la vita.

Sicurezza Internazionale è il primo quotidiano italiano dedicato alla politica internazionale.

Alice Barberis

di Redazione

Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.