Roscosmos vuole prolungare le spedizioni sulla Stazione Spaziale Internazionale

Pubblicato il 5 aprile 2018 alle 21:00 in Russia

FacebookTwitterLinkedInEmailCopy Link

L’Agenzia spaziale russa Roscosmos ha proposto alla sua controparte statunitense di prorogare ancora di un mese la durata della spedizione corrente a bordo della Stazione Spaziale Internazionale (ISS) e tutte le missioni in programma nel corso dell’anno, rinviando così i lanci in orbita di autunno, ha riferito una fonte interna a Roscosmos all’agenzia di stampa russa RIA Novosti.

Roscosmos, tuttavia, non ha ancora rilasciato dichiarazioni ufficiali al riguardo, e anche  la NASA per il momento si è astenuta dal rilasciare commenti.

“Stiamo ancora discutendo la proposta di aumentare la durata della missione sulla Stazione Spaziale Internazionale di circa di un mese, ritardano così il ritorno della spedizione corrente sulla Terra. Allo stesso modo, la proposta prevedrebbe di rinviare i lanci in orbita previsti il prossimo autunno. Il lancio di settembre della navicella “Soyuz MS-10” verrebbe dunque posticipato al prossimi ottobre, mentre quello della “Soyuz MS-11″ di novembre slitterebbe a dicembre”, ha affermato la fonte dell’agenzia russa.

Secondo quando dichiarato dalla fonte, la proposta sarebbe stata presentata informalmente da Roscosmos alla NASA alla fine di marzo al cosmodromo di Bayqoñyr, in Kazakistan, durante il lancio della sonda “Soyuz MS-08” sulla Stazione Spaziale. La fonte ha infine specificato che la proposta è ancora in fase di discussione con i partner internazionali e non è stata ancora presentata in via ufficiale.

 

Sicurezza Internazionale è il primo quotidiano italiano dedicato alla politica internazionale 

Traduzione dal russo a cura di Italo Cosentino

di Redazione

Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.