Cina: apprezzati gli sforzi della Corea del Nord per la denuclearizzazione

Pubblicato il 3 aprile 2018 alle 18:42 in Asia Cina

FacebookTwitterLinkedInEmailCopy Link

La Cina è stata tradizionalmente l’alleato più stretto della Corea del Nord, sebbene i rapporti siano stati logorati dalla ricerca del leader nordcoreano, Kim Jong Un, di elaborare l’arma nucleare e dalla decisione cinese di appoggiare le sanzioni imposte dalle Nazioni Unite contro la Corea del Nord. Le relazioni sono migliorate a seguito della decisione dei leader dei due Paesi di incontrarsi a fine marzo. Tale incontro è stato definito come un’importante giuntura nello sviluppo delle relazioni bilaterali.

Per continuare sulla strada del dialogo tra i due Paesi, il diplomatico cinese, Wang Yi, incontrerà il ministro degli Esteri nordcoreano Ri Yong Ho. “La Cina apprezza lo sforzo della Corea del Nord verso la denuclearizzazione della penisola. Il governo di Pechino, inoltre, supporta gli incontri programmati tra la Corea del Nord e la Corea del Sud e tra Stati Uniti e Corea del Nord”, ha affermato il diplomatico Wang.

Il diplomatico Wang, in occasione dell’incontro con il ministro degli Esteri svizzero, Ignazio Cassis, ha espresso il suo parere positivo in merito alla scelta del leader Kim Jong Un di incontrare a maggio il presidente degli Stati Uniti, Donald Trump. “Sicuramente questo incontro potrà contribuire ad accrescere la reciproca comprensione. Tuttavia, l’esperienza storica ci mostra che l’emersione di fattori distruttivi nei momenti di riduzione delle tensioni può essere dietro l’angolo. Per questo motivo, tutte le parti coinvolte devono tenere alta l’attenzione e proseguire lungo la strada del dialogo e della negoziazione”, ha sottolineato il diplomatico Wang.

Durante il meeting tra il diplomatico Wang e il ministro Cassis, si è discusso anche del possibile ruolo della Svizzera nell’ambito del futuro incontro tra Stati Uniti e Corea del Nord. Sebbene entrambe gli Stati abbiano convenuto di incontrarsi a maggio, non è stata ancora decisa la location e la data precisa dell’incontro.

Il 27 aprile, invece, si terrà lo storico summit tra la Corea del Nord e la Corea del Sud. In occasione del progressivo riavvicinamento delle due Coree, il leader Kim Jong Un ha preso parte, domenica 1 aprile, al primo concerto del festival “Spring is coming”, tenutosi nella capitale nordcoreana, in cui si è esibita una troupe artistica sudcoreana. L’entusiasmo del leader nordcoreano per l’evento ha comportato la decisione di realizzare un concerto di musica nordcoreana a Seoul entro la fine del 2018.

Sicurezza Internazionale è il primo quotidiano italiano dedicato alla politica internazionale.

Alice Barberis

di Redazione

Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.