Qatar – Russia: incontro bilaterale

Pubblicato il 28 marzo 2018 alle 11:35 in Qatar Russia

FacebookTwitterLinkedInEmailCopy Link

L’emiro del Qatar, Sheikh Tamim bin Hamad Al-Thani, si è recato in visita di stato in Russia, per incontrare il presidente russo, Vladimir Putin. All’ordine del giorno vi sono stati il rafforzamento della cooperazione bilaterale in numerosi settori, tra i quali la difesa, l’economia, lo scambio commerciale e l’energia, oltre a temi di interesse comune, tra i quali la guerra civile siriana.

Durante l’incontro, la prima visita di stato dell’emiro in Russia dal 2016, Putin e Al-Thani hanno discusso “il potenziamento della cooperazione bilaterale in numerosi settori e la situazione della Siria, secondo quanto riferito da un comunicato, emanato dal Cremlino martedì 26 marzo. In tale occasione, l’organizzazione no-profit Qatar Foundation for Education, Science and Community Development (QF) e la società energetica russa Rosneft hanno firmato un accordo di cooperazione nel settore della scienza e dell’istruzione, che mira a stabilire un centro di ricerca dell’azienda russa all’interno del Qatar Science and Technology Park.

Poco prima dell’inizio della riunione, l’emiro del Qatar aveva dichiarato: “Contiamo sui nostri amici russi, con i quali abbiamo relazioni di cooperazione, sapendo che la Russia svolge un ruolo di primo piano nelle questioni del mondo arabo” e aveva aggiunto: “Anche se abbiamo legami forti e fiducia reciproca, dobbiamo andare avanti e rafforzare le nostre relazioni in tutti i campi”. Secondo quanto riferito dal quotidiano Al-Monitor, il Qatar starebbe investendo sul potenziamento dei rapporti commerciali, militari ed economici con la comunità internazionale, al fine di contrastare l’isolamento regionale a cui è sottoposto. Il 5 giugno 2017, Arabia Saudita, Bahrein, Emirati Arabi Uniti ed Egitto avevano imposto un embargo nei confronti del Qatar, accusandolo di sostenere e finanziare le organizzazioni terroristiche nella regione. In questo contesto, il 25 gennaio, l’ambasciatore qatarino in Russia, Fahad bin Mohammed Al-Attiyah, aveva annunciato che Doha starebbe finalizzando un accordo di compra-vendita dei sistemi di difesa aerea russi S-400.

Precedentemente, il 25 ottobre 2017, in occasione della visita di stato del ministro della Difesa russo, Sergey Shoygu, a Doha, il Ministero degli Esteri del Qatar e l’azienda russa Rosoboroneksport avevano firmato un accordo di cooperazione militare e tecnica e un Memorandum d’intesa nello stesso settore. Precedentemente, i ministri della Difesa di Russia e Qatar si erano incontrati a Mosca, a margine della fiera tecnico-militare “Army 2017”, che si era tenuta il 22 agosto. In tale occasione, le due parti avevano discusso le relazioni bilaterali tra i due Paesi e avevano firmato due accordi di cooperazione militare.

Qatar e Russia hanno trovato un modo per collaborare in ambito militare, nonostante le loro rivalità, dovute al fatto che Doha è da lungo tempo legata politicamente e militarmente agli Stati Uniti e che i due Paesi sostengono fazioni opposte nella guerra in Siria. Il Qatar sostiene l’opposizione, mentre la Russia le forze del regime di Bashar Al-Assad.

Sicurezza Internazionale quotidiano sulla politica internazionale.

Traduzione dall’arabo e dall’inglese e redazione a cura di Laura Cianciarelli

di Redazione

Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.