Ambasciatore russo: Londra vuole guadagnarci su caso Skripal’

Pubblicato il 19 marzo 2018 alle 21:00 in Russia UK

FacebookTwitterLinkedInEmailCopy Link

Il governo britannico starebbe usando il caso dell’avvelenamento dell’ex agente dell’intelligence russa Sergej Skripal’ per guadagnare popolarità. A dichiararlo nel corso di un’intervista al Mail on Sunday l’ambasciatore della Federazione Russa a Londra Alexander Yakovenko.

“Molto probabilmente il governo considera la crisi come una piccola battaglia per guadagnare punti all’interno del Paese, ma questa tattica non funziona”, ha dichiarato il diplomatico.

L’ambasciatore russo ha poi proseguito mettendo Londra in guardia dalla limitazione dei rapporti con Mosca.

“La Russia possiede grande pazienza strategica. Tenete conto che bisogna investigare prima di incolpare. Brandire le armi in questa vicenda non risolve i loro problemi più pressanti come i negoziati sulla Brexit, al contrario, non fa altro che rendere la Gran Bretagna  meno globale se il dialogo con la Russia viene meno”.

Continua dunque la battaglia diplomatica tra Londra e Mosca in seguito all’avvelenamento della ex spia russa Sergej Skripal’ e della figlia Julija a Salisbury, nel sud dell’Inghilterra.

Nel frattempo, Londra ha dichiarato che nella giornata di oggi lunedì 19 marzo si sarebbe riunito il Consiglio di Sicurezza Nazionale per decidere eventuali ulteriori passi nei confronti di Mosca. Secondo gli esperti si tratterà di misure contro i media russi che operano in territorio britannico e in particolare Russia Today e Sputnik, particolarmente vicini al Cremlino.

 

Sicurezza Internazionale è il primo quotidiano italiano dedicato alla politica internazionale 

Traduzione dal russo e redazione a cura di Italo Cosentino

di Redazione

Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.