Cina – Sudafrica: Xi Jinping si congratula con il nuovo leader sudafricano

Pubblicato il 17 febbraio 2018 alle 6:02 in Cina Sudafrica

FacebookTwitterLinkedInEmailCopy Link

Il presidente cinese, Xi Jinping, si è congratulato con il neoeletto presidente del Sudafrica, Cyril Ramaphosa, definendolo un vecchio amico della Repubblica Popolare che ha dato un significativo contributo allo sviluppo dei rapporti bilaterali. “Attribuisco grande importanza al miglioramento della relazione tra la Cina e il Sudafrica”, ha affermato il presidente Xi.

Giovedì 15 febbraio, Ramaphosa ha assunto la carica di capo dello Stato a seguito delle dimissioni del precedente presidente, Jacob Zuma, causate dalle accuse di corruzione da parte del partito di governo, African National Congress (ANC). Secondo quanto riportato dal quotidiano inglese, The Guardian, Ramaphosa ha contribuito attivamente alla rinascita politica del Paese. Nel 1991 è stato eletto come primo segretario generale dell’African National Congress ed ha partecipato alla stesura della costituzione sudafricana. Il 9 maggio 2012 ha assunto la carica di vicepresidente dell’ANC e di presidente nel dicembre 2017. Infine, dal 2014 ha ricoperto la carica di vicepresidente del Sudafrica. Le priorità da lui sottolineate nel corso della sua carriera politica hanno sempre riguardato i temi della lotta alla corruzione, della crescita economica, della creazione di posti di lavoro e della promozione dell’istruzione.

Il Sudafrica si presenta oggi come uno Stato dalle grandi potenzialità ma anche con vaste disuguaglianze e situazioni di estrema povertà. Molti abitanti vivono senza elettricità e senza adeguate cure mediche. Spesso, inoltre, l’istruzione e la sanità sono rudimentali. Infine, il Paese possiede uno dei più alti livelli al mondo di crimini violenti. Nonostante questa situazione, Goldman Sachs ha definito il Sudafrica come un grande mercato emergente del 2018, prevedendo una crescita del 2% per questo anno.

Il 2018 segna i vent’anni dallo stabilimento di relazioni diplomatiche tra il Sudafrica e la Cina. Nel corso di questo periodo il Sudafrica ha raggiunto la posizione di partner privilegiato dei cinesi nel continente. Nel 2000 è nata una vera e propria partnership, che si è evoluta in strategic partnership nel 2004 ed in comprehensive strategic partnership nel 2010 attraverso la firma, da parte del Sudafrica, della Beijing Declaration. Nell’aprile 2017, inoltre, è stato inaugurato a Pretoria il China-South Africa High-Level People-to-People Exchange Mechanism  per facilitare la cooperazione tra i due Paesi. Dal 2010 la Cina rappresenta il maggior partner commerciale del Sudafrica e nel 2015 l’African National Congress ha definito lo sviluppo economico cinese come “la stella polare” della loro lotta verso il miglioramento della Nazione. A livello internazionale, i due Stati si supportano a vicenda nelle principali questioni. Il Sudafrica appoggia le rivendicazioni del partner nel Mar Cinese Meridionale e il mancato riconoscimento della figura del Dalai Lama come leader politico del Tibet. La Cina, invece, finanzia l’economia del Paese e contribuisce a ridurre il numero di persone che vivono in condizioni di povertà estrema senza interferire nelle questioni di politica interna sud africane.

Dal messaggio di congratulazioni inviato dal presidente cinese, Xi Jinping, emerge la volontà cinese di rafforzare il legame con questo Paese in vista sia del Beijing Summit of the Forum on China-Africa cooperation sia del decimo Summit dei Paesi emergenti BRICS che si terrà a Johannesburg.

Sicurezza Internazionale è il primo quotidiano italiano dedicato alla politica internazionale.

di Redazione

Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.