La Russia al Pentagono: sospendete i voli vicino ai confini russi

Pubblicato il 4 febbraio 2018 alle 6:00 in Russia

FacebookTwitterLinkedInEmailCopy Link

Il ministero della Difesa della Federazione Russa ha dichiarato che se le operazioni dell’aviazione russa per proteggere i confini nazionali spaventano i piloti americani, allora dovrebbero evitare di effettuare voli del genere in futuro.

Nella giornata di giovedì 1 febbraio, la US Air Force ha pubblicato una serie di video che mostrano il pericoloso avvicinamento di un caccia russo Su-27 ad un EP-3 Aries dell’aviazione americana in volo sul Mar Nero.

Da parte sua, il ministero della Difesa russo ha tuttavia definito la manovra del Su-27 “assolutamente sicura”, dichiarando che non è stata commessa nessuna azione pericolosa o illecita da parte dei piloti russi. Il rapporto ministeriale, inoltre, ribadisce che non si è trattata di un’intercettazione, bensì di una scorta, in quanto il Su-27 per più di due ore avrebbe fermato i tentativi dell’aereo statunitense di avvicinarsi al confine russo.

All’interno del comunicato, il ministero ha tenuto inoltre a sottolineare ancora una volta che la Crimea, territorio verso il quale si stava avvicinando l’ EP-3 Aries statunitense, costituisce una parte inseparabile della Federazione.

“Inviando i loro piloti in ricognizione in questa regione del Mar Nero, gli Stati Uniti dovrebbero tenere in considerazione che avranno a che fare con i caccia russi e non con i loro partner ucraini”, si legge nel comunicato.

 

Sicurezza internazionale è il primo quotidiano italiano dedicato alla politica internazionale

Traduzione dal russo a cura di Italo Cosentino

di Redazione

Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.