Russia-Polonia: cresciuto del 25% il volume d’affari nell’ultimo anno

Pubblicato il 29 gennaio 2018 alle 21:00 in Russia

FacebookTwitterLinkedInEmailCopy Link

Il volume degli affari tra Mosca e Varsavia è aumentato nell’ultimo anno di un quarto e le esportazioni russe ammontano a 11 miliardi di dollari. Lo ha dichiarato il rappresentante commerciale della Federazione Russa in Polonia, Vladimir Nefedov, nel corso di un’intervista con l’agenzia di stampa russa RIA Novosti.

In base ai risultati del 2016, il volume commerciale tra Russia e Polonia ammontava a circa 13 miliardi di dollari, mentre le esportazioni russe si attestavano sui 9 miliardi.

Nel corso dell’intervista, Nefedov ha dichiarato che i tre quarti della crescita del giro d’affari si deve all’aumento dei prezzi dell’energia. Diminuisce tuttavia la quantità delle forniture di petrolio e gas naturale russo, che rappresentano circa il 70% delle esportazioni verso il Paese dell’Est Europa. Anche i volumi e i prezzi di carbone e prodotti petroliferi e chimici russi sono cresciuti.

Nel corso del 2017 anche le esportazioni della Polonia sono cresciute esponenzialmente, ciononostante sono inferiori del doppio rispetto alle forniture russe. Circa il 65% dell’export polacco in Russia è formato da prodotti dell’industria meccanica e dell’industria chimica.

Allo stesso tempo, il rappresentante commerciale della Federazione Russa in Polonia ha sottolineato che, rispetto ai massimi registrati nel triennio 2011-2013, lo scambio commerciale tra i due Paesi è stato inferiore del 40% lo scorso anno.

 

Sicurezza internazionale è il primo quotidiano italiano dedicato alla politica internazionale

Traduzione dal russo a cura di Italo Cosentino

di Redazione

Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.