Cittadini eritrei: tra le principali nazionalità di migranti che giungono in Europa

Pubblicato il 23 gennaio 2018 alle 16:02 in Eritrea Immigrazione

FacebookTwitterLinkedInEmailCopy Link

Le autorità svizzere hanno reso noto che la maggior parte dei migranti che hanno presentato una richiesta di asilo in Svizzera, nel 2017, erano di nazionalità eritrea, seguita da quella siriana, afghana e turca. Secondo i dati del Ministero dell’Interno italiano, nel 2017, sono giunti in Italia 7.052 migranti eritrei, i quali si sono posizionati al sesto posto nella lista delle dieci nazionalità principali giunte nel nostro Paese l’anno scorso. Per quanto riguarda i primi 13 giorni del 2018, le stime del Ministero rendono noto che sono giunti sulle coste italiane 145 eritrei, che al momento sono saliti al quinto posto della medesima lista. 

Secondo quanto riferito dal quotidiano Africa News, la maggior parte dei migranti eritrei abbandona il Paese per via delle gravi condizioni economiche e la mancanza di un governo democratico, il quale ha sempre negato tali indiscrezioni. L’Eritrea, Paese del Corno d’Africa che affaccia sul Mar Rosso, ha ottenuto l’indipendenza dall’Etiopia nel 1993 ed è governata da quasi 25 anni dal presidente Isaias Afwerki. La Costituzione, redatta nel 1997, non è mai entrata in vigore.  Le ultime elezioni presidenziali, previste per lo stesso anno, non furono mai organizzate. Secondo fonti della CIA, nel 2014 sono ripresi i lavori per la redazione di un documento costituzionale, che sono ancora in corso. Le violazioni dei diritti umani in Eritrea sono all’ordine del giorno e, spesso, vengono riportati episodi di detenzioni forzate, abusi contro i prigionieri e torture. I media dell’Eritrea non sono altresì liberi e indipendenti. Le principali notizie diffuse dalle autorità di Asmara riguardano tensioni ai confini con il Sudan e l’Etiopia. L’Eritrea detiene altresì il primato di giovani che lasciano il Paese in cerca di lavoro, a causa delle condizioni di povertà e di persecuzione. Secondo le stime dei gruppi umanitari, gli eritrei costituiscono la principale nazionalità di migranti che intraprende viaggi pericolosi per raggiungere in Nord Africa e imbarcarsi alla volta dell’Europa.

Sicurezza Internazionale è il primo quotidiano italiano dedicato alla politica internazionale.

Sofia Cecinini

di Redazione

Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.