Italia: più di 700 sbarchi in due giorni in Sicilia

Pubblicato il 19 gennaio 2018 alle 17:50 in Immigrazione Italia

FacebookTwitterLinkedInEmailCopy Link

In due giorni, si sono verificati più di 700 sbarchi in Sicilia.

Il 18 gennaio, 200 persone, per la maggior parte di origine subsahariana, sono state condotte al porto di Palermo da una nave militare spagnola .Il 19, invece, a Pozzallo sono giunti 359 migranti che erano stati salvati in diverse missioni di soccorso nei giorni passati nel Mediterraneo, dalla nave Golfo Azzurro della Ong spagnola Proactiva open arms. A bordo sono stati rinvenuti 3 copri senza vita, uno di un ventenne e due di neonati, morti in seguito al salvataggio in mare. Lo stesso giorno, ad Augusta, una nave del dispositivo dell’Operazione Sophia ha fatto sbarcare 179 migranti.

Gli ultimi due sbarchi devono aggiungersi ai 1.267 migranti giunti in Italia dal primo alla mattina alle 8:00 del 19 gennaio. Tale cifra segna una diminuzione del 43,08% degli arrivi rispetto allo stesso periodo del 2017, in cui giunsero sulle coste italiane 2,393 persone. Secondo le stime dell’Organizzazione Internazionale per le Migrazioni (IOM), i mostri in mare nei primi 18 giorni del 2018 ammontano a 199.

In relazione alla sicurezza del Mediterraneo, sempre il 19 gennaio, il ministro degli Esteri, Angelino Alfano, è andato in visita ufficiale ad Algeri per prendere parte alla 14esima riunione dei Ministri degli Esteri del Dialogo 5+5, di Algeria, Francia, Italia, Libia, Malta, Marocco, Mauritania, Portogallo, Spagna e Tunisia. L’incontro si terrà domenica 21 gennaio nella capitale algerina. “L’Italia ha un interesse strategico nella stabilità e nello sviluppo della regione del Mediterraneo. Il Dialogo 5+5 fornisce un importante contributo all’approfondimento della collaborazione e dell’integrazione tra le due sponde del Mediterraneo”, ha affermato Alfano.

Sicurezza Internazionale è il primo quotidiano italiano dedicato alla politica internazionale.

Sofia Cecinini

di Redazione

Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.