World Bank: nel 2018 Etiopia manterrà tasso di crescita più elevato della regione

Pubblicato il 15 gennaio 2018 alle 6:01 in Africa Etiopia

FacebookTwitterLinkedInEmailCopy Link

Secondo l’ultimo report della World Bank, l’economia dell’Etiopia manterrà il tasso di crescita più elevato della regione dell’Africa orientale.

L’Etiopia è uno degli attori principali del Corno d’Africa, sia sul piano economico, sia sul piano della sicurezza. È previsto che il Paese africano diventi il principale esportatore di energia dell’area e anche lo Stato più importante per la produzione di energia rinnovabile di tutto continente. Nonostante l’instabilità politica, l’Etiopia è particolarmente attiva nella lotta contro il terrorismo locale, effettuando operazioni contro al-Qaeda e al-Shabaab, ed è impegnato in Sud Sudan per sostenere le sue autorità nella risoluzione della guerra civile.

Nel documento della World Bank si legge che, nel 2018, l’Etiopia manterrà il tasso di crescita economica più veloce dell’Africa orientale, pari a 8,2%, anche se è previsto che esso diminuisca non appena verranno messe in atto misure per stabilizzare il debito governativo. Per quanto riguarda gli altri giganti economici africani, per l’anno nuovo, il report prevede che l’economia del Kenya cresca ad un tasso del 5,5%, la Tanzania del 6,8%, l’Uganda del 5,1% e il Rwanda del 5,9%. Il primato, tuttavia, è detenuto dal Ghana, il cui tasso è pari all’8,3%.

I dati della World Bank sono stati pubblicati a pochi giorni di distanza dall’annuncio da parte dell’ufficio del primo ministro etiope, Hailemariam Desalegn, che, il 3 gennaio, ha annunciati il rilascio di tutti i prigionieri politici detenuti nel Paese, al fine di incoraggiare la riconciliazione nazionale. Come spiega Reuters, l’Etiopia è stata spesso accusata di reprimere i dissensi del popolo e la libertà dei media adducendo come scusa motivi di sicurezza. Anche l’opposizione del Paese, che non detiene seggi al Parlamento, accusa il governo di perpetrare continue molestie e intimidazioni. I leader in carica, tuttavia, hanno respinto tutte le accuse di imposizione di restrizioni politiche.

Sicurezza Internazionale è il primo quotidiano italiano dedicato alla politica internazionale.

Sofia Cecinini

di Redazione

Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.