Lituania: recuperiamo rapporti con Mosca

Pubblicato il 4 gennaio 2018 alle 15:10 in Repubbliche Baltiche Russia

FacebookTwitterLinkedInEmailCopy Link

Il primo ministro della Lituania Saulius Skvernelis ritiene che nel 2018 sia assolutamente necessario iniziare a recuperare i contatti interrotti nel 2014 con i rappresentanti delle autorità russe. Il premier lituano lo ha dichiarato in un’intervista in diretta al canale nazionale della tv LNK al programma Panorama Nedeli.

“Siamo l’unico stato dell’Unione Europea che, in senso assoluto, non ha alcun contatto con lo stato russo, anche se altri paesi, anche confinanti, lavorano attivamente con Mosca su temi economici” – ha dichiarato Skvernelis, con un chiaro riferimento alla Polonia e alla Lettonia.

Il premier di Vilnius ha sottolineato che alla ripresa delle relazioni con la Russia si deve guardare in modo pragmatico.

“Dobbiamo guardare alla questione in modo pragmatico, per chiare strategie di confine, non possiamo fare un solo passo indietro quando si tratta della situazione in Ucraina, dell’attuazione degli accordi di Minsk e in generale della protezione dei diritti umani e il rispetto dei diritti internazionali; ma i contatti con gli stati confinanti devono essere recuperati, il nuovo anno è di buon auspicio per questi passaggi” – ha sottolineato il premier, che a Vilnius guida una coalizione tra la sua Unione dei Contadini e dei Verdi e il Partito Socialdemocratico.

La Lituania non mantiene i contatti e non organizza incontri con gli alti rappresentanti della Federazione Russa sin dal marzo 2014. Nelle scorse settimane, la presidente della Lituania, Dalia Grybauskaite, riassumendo il 2017 e descrivendo il futuro della repubblica baltica in un’intervista al sito 15min.lt, ha detto che con la Russia si dovrebbe collaborare per il commercio, e non combatterla.

Secondo la Presidente, la Russia nei prossimi anni sarà un “difficile vicino di casa, ma non c’è bisogno di lavarsene le mani, abbiamo bisogno di cercare la possibilità di essere aperti ai cambiamenti e, se necessario, cambiare posizione, senza rinunciare ai nostri valori”.

La Lituania confina a sud-ovest con l’enclave russa di Kaliningrad. I due paesi condividono una frontiera lunga 227 Km.

 

Sicurezza internazionale è il primo quotidiano italiano dedicato alla politica internazionale

Traduzione dal russo e redazione a cura di Italo Cosentino

di Redazione

Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.