Palestina – Israele: ancora scontri a Gaza

Pubblicato il 13 dicembre 2017 alle 16:36 in Medio Oriente Palestina

FacebookTwitterLinkedInEmailCopy Link

L’esercito israeliano ha colpito una postazione di Hamas, situata nella Striscia di Gaza, ferendo 3 palestinesi.

All’alba di mercoledì 13 dicembre 2017, un raid aereo israeliano ha colpito una postazione militare delle Brigate Ezzedin Al-Qassam, il braccio armato di Hamas, nella città di Khan Yunis, situata nella zona meridionale della Striscia di Gaza. Il raid sarebbe giunto in risposta a un attacco contro il sud di Israele, proveniente dal territorio palestinese, secondo quanto si legge in un comunicato dell’esercito israeliano.

In merito all’attacco, l’esercito ha dichiarato: “In risposta al proiettile precedentemente sparato dalla Striscia di Gaza contro Israele, le forze di difesa israeliane hanno colpito un compound di Hamas nella zona meridionale della Striscia di Gaza”. In merito all’attacco palestinese, il portavoce dell’esercito israeliano ha dichiarato che si sarebbe probabilmente trattato del lancio di un missile anche se non è ancora chiaro il luogo in cui sarebbe caduto.

Da parte sua, una fonte della sicurezza palestinese ha riferito che “le forze di occupazione palestinese hanno lanciato due raid aerei contro una postazione navale legata ad Hamas, ad ovest di Khan Yunis, e contro uno spazio aperto, nel nord-est di Khan Yunis”. Alcuni testimoni oculari hanno dichiarato che i due attacchi avrebbero causato ingenti danni nel territorio.

Si tratta dell’ennesimo episodio di violenza nella Striscia di Gaza, da quando, mercoledì 6 dicembre 2017, il presidente degli Stati Uniti, Donald Trump, ha annunciato ufficialmente il riconoscimento di Gerusalemme come capitale di Israele, scatenando un’ondata di proteste da parte del popolo palestinese. Lunedì 11 dicembre 2017, le forze israeliane avevano bombardato alcune postazioni di Hamas nella Striscia di Gaza, causando la morte di due palestinesi, in risposta al lancio di un missile dal territorio palestinese. Qualche giorno prima, nella notte tra venerdì 8 e sabato 9 dicembre 2017, tre caccia israeliani avevano colpito quattro postazioni di Hamas, situate nella regione centrale di Gaza, causando la morte di due cecchini palestinesi. Anche in questo caso, i raid erano giunti in risposta a 3 attacchi missilistici diretti verso il territorio meridionale di Israele.

Sicurezza Internazionale è il primo quotidiano italiano dedicato alla politica internazionale.

Traduzione dall’arabo e redazione a cura di Laura Cianciarelli

di Redazione

Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.