La Cina invierà 2 unità di forze speciali in Siria in aiuto ad Assad

Pubblicato il 1 dicembre 2017 alle 6:01 in Asia Cina

FacebookTwitterLinkedInEmailCopy Link

La Cina invierà le proprie truppe in Siria per supportare le forze del presidente Bashar al-Assad.

Secondo quanto riportato dal quotidiano The New Arab, la decisione sarebbe stata presa da Pechino per la paura della crescente presenza di militanti islamisti nella regione della Cina occidentale di Xiniang. In particolare, il Movimento Islamico del Turkistan Orientale (ETIM), il quale lotta per l’indipendenza della popolazione di etnia uigura, la più grande minoranza islamica della Cina, compie spesso attacchi nell’area. Il Country Report on Terrorism del governo americano informa che, nel corso del 2016, le autorità cinesi hanno iniziato ad interessarsi alla minaccia dell’ISIS, il quale aveva diffuso materiali di propaganda in lingua cinese. L’11 maggio 2017, Reuters ha reso noto che più di 5,000 uiguri cinesi stavano combattendo tra le fila dello Stato Islamico in Siria. Adesso, alla luce delle sconfitte militari dei terroristi in Medio Oriente, Pechino teme l’eventuale ritorno dei foreign fighters in patria. Per questa ragione, è stato vietato ai cittadini cinesi di recarsi in Siria, in Iraq e nell’Asia Centrale01

Mercoledì 30 novembre 2017, il Ministero della Difesa cinese ha annunciato di voler inviare due unità militari delle forze speciali, chiamate “Le Tigri della Siberia” e “Le Tigri della notte”, in aiuto al regime di Assad. Dall’altra parte, il leader siriano ha più volte sottolineato l’importanza della cooperazione tra la Cina e la Siria per contrastare i militanti uiguri.

Middle East Monitor riferisce che non è la prima volta che la Cina invia le proprie truppe in Siria. Nel 2015, Assad aveva permesso l’entrata in territorio siriano di 5,000 soldati, tra cui molti, cinesi nella regione di Latakia. La Cina, in qualità di membro permanente del Consiglio di Sicurezza dell’Onu, è intervenuta più volte affianco della Russia per bloccare l’adozione di risoluzioni a sfavore del regime siriano.

Sicurezza Internazionale è il primo quotidiano italiano dedicato alla politica internazionale.

Sofia Cecinini

di Redazione

Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.